Banner
Banner
22
Lug

on 22 Luglio 2010. Pubblicato in Numeri Luglio 2010 - Numero 175 del 22/07/2010

IL PRODOTTO

Le marze del presidio Slow food di Monreale inviate nella Capitale per essere impiantate anche lì. L’imprenditrice Marilù Monte: “La richiesta è arrivata anche da Catania” 

Le susine bianche
conquistano Roma

Le susine bianche di Monreale, presidio Slow food dal 2006, fanno strada. “Nel 2009 – ha raccontato Marilù Monte (nella foto di Igor Petyx), responsabile del presidio – mi sono arrivate delle richieste dal Lazio ed in particolare da Roma ed anche da Catania perché inviassi delle marze dell’albero in maniera che potesse essere impiantato in questi luoghi”. Detto fatto le marze monrealesi sono giunte fino alla Capitale.
Eppure il frutto di questi alberi, in genere, è tanto prelibato quanto poco conosciuto. Ed infatti le susine incilippate fanno parte un’antica tradizione oggi praticamente dimenticata. Le piccole susine a buccia giallo chiara e dolcissime della varietà ariddu di core (ovvero seme a cuore che richiama la caratteristica forma del seme) venivano glassate, sciroppate e conservate sotto vetro. “L’interesse e la consultazione degli anziani per far rivivere questa pratica – ha dichiarato Marilù Monte - è stato di fondamentale importanza.
Personalmente la tecnica mi è stata insegnata da mia nonna ad esempio”.
Con il proponimento di far conoscere il prodotto le quattro aziende del comune in provincia di Palermo hanno organizzato l’anno scorso la prima edizione di “Monreale, le susine bianche in cesta". “Un evento che speriamo di poter ripetere quest’anno – ha spiEgato Monte – ma sul quale purtroppo non abbiamo ancora certezze da parte del Comune”. 
Esistono due varietà di susine. Oltre alle ariddu di core, che si prestano a vari tipi di conservazione esistono anche le sanacore indicate per la consumazione come frutta fresca. Queste devono essere necessariamente colte a mano e messe in appositi cesti di vimini per evitare di comprometterne le proprietà organolettiche. Le susine giungono a maturazione in estate proprio fra i mesi di luglio e agosto: la sanacore si raccoglie a partire dalla prima decade di luglio fino alla metà di agosto, mentre la ariddu di core è tardiva e particolarmente zuccherina. Anticamente, inoltre, i frutti migliori della seconda varietà venivano messi da parte con il peduncolo per evitare anche la più piccola spaccatura della patina esterna e messi ad essiccare dopo essere stati avvolti in carta velina e chiusi uno ad uno con dello spago a formare dei salami da circa dieci unità. Le susine “incartate” si consumavano insieme alla frutta secca a Natale. 

Piera Zagone

Share

Commenti  

 
0 #1 ALBERTO GALVAN 2010-10-29 15:09 Gentile Signora

mi chiedo se potrà ricordarsi di me!
Le scrissi la primavera scorsa a proposito delle susine sanacore di cui né in Sicilia né qui ( ancora meno qui ) mi é mai riuscito di trovare delle piantine.
Lei mi aveva promesso delle marze per la fine del prossimo inverno…
Mi scusi se son qui a ricordarglielo con tale anticipo. Posso ancora contarci ? Posso aspettare che Lei mi faccia cenno quando riterrà opportuno ?
Mille grazie in anticipo
Alberto Galvan
Citazione
 
 
0 #2 Marilù Monte 2010-11-07 20:53 Gent.mo Sig Galvan,
mi scuso se non sono riuscita a recuperarLe le marze; a febbraio possiamo ricontattarci e metterci d'accordo per l'innesto.
Mi mandi una e-mail all'indirizzo monte@susinebia nche.com.
Distinti saluti
Marilù Monte
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY