Banner
Banner
25
Mag

La scommessa di Elio Savoca: "Ho puntato sul biologico quando non ci credeva nessuno"

on 25 maggio 2018. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'azienda

Parla il patron di Tenute Gigliotto: "L'azienda è perfettamente in sintonia con il territorio che la circonda"


(Elio Savoca - ph Laura Cardillo)

di Federica Genovese, Piazza Armerina (En)

Qui il tempo pare essersi fermato. Ma nello stesso tempo sembra di essere proiettati nel futuro. Un controsenso che solo la Sicilia sa regalarti.

In un monastero del 1300, a Piazza Armerina, in povincia di Enna, nel cuore dell’isola (con le mura e il baglio intatti), sorge l'azienda Gigliotto. Elio Savoca, proprietario e presidente del Movimento Turismo del Vino Sicilia, è un imprenditore che potremmo definire siculo-tedesco. Il rigore con cui ha messo in produzione gli oltre 200 ettari della proprietà, in biologico già da vent’anni, da prima che diventasse il trend, gli ha concesso oggi di presentarsi sul mercato con quello che ancora oggi molti stentano anche solo a pensare. Il rispetto per l’ambiente ed il paesaggio, hanno fatto da guida ad ogni fase di recupero di questa splendida struttura, tanto nel ripristino dell’antico monastero divenuto agriturismo, quanto durante la realizzazione ex novo delle Tenute Gigliotto. Venti ettari di vigneto, i restanti circa 180 adibiti a uliveto, frutteti, grani, leguminose, fichi d’india e l’orto che serve il ristorante.


(ph Laura Cardillo)

L’agriturismo offre la possibilità di gustare tutto ciò che viene prodotto e passa attraverso la cucina del ristorante, dove lo chef vanta il suo esclusivo risotto al fico d’india. Camere, cucina tradizionale, piscina, terrazzo panoramico, sale meeting. Spazi enormi ma sapientemente recuperati o realizzati in piena armonia con il contesto. Il perfetto equilibrio tra passato e presente ha fatto sì che i nuovi ambienti adibiti alla vinificazione rispettassero appieno la natura. "Abbiamo installato diverse tipologie d’impianti per la produzione di energia elettrica ed acqua calda - dice Elio Savoca - e già dal 2009 fu introdotto un impianto fotovoltaico. In seguito abbiamo inserito caldaie a biomasse che ci permettono l’utilizzo degli scarti di potatura dei vigneti e degli uliveti; le acque reflue della cantina sono depurate da un impianto di fitodepurazione e riutilizzate per uso agricolo. Nel vigneto ogni anno faccio seminare il favino tra i filari, con questo processo si arricchisce naturalmente il terreno di azoto”.


(ph Laura Cardillo)

La cantina nasce nel 2007. Una struttura di 6.000 metri quadri costruita interamente con materiali naturali, legno e pietra, per garantire la coibentazione. Dotata di un innovativo impianto di termoregolazione delle temperature e moderne attrezzature enologiche che consentono una lavorazione del vino in maniera naturale. Nella zona sotterranea è stata ricavata la barricaia, dove alcuni vini vengono affinati in barrique e tonneaux di rovere francese, e botti dalla forma tronco conica in legno di castagno, come da antica tradizione siciliana. I primi vini imbottigliati sono stati il Nero d’Avola, il Vossìa, il Venere, il Conte Ruggero e il Kanzir. Successivamente il San Michele, il Patrisanto ed infine Rossomanno e La Ginestra. Sono vini prodotti in purezza, ed i nomi delle etichette sono strettamente legati al territorio.


(ph Laura Cardillo)

Vossìa, ad esempio, è l’appellativo che nella cultura siciliana viene rivolto a tutte le persone e cose che meritano il più alto grado di rispetto, ed è infatti il prodotto più alto, Nero d’Avola in purezza barricato 12 mesi. La scelta di barricare il Nero d’Avola ha come obiettivo la valorizzazione delle peculiarità e dei sensori organolettici del vitigno, donando, attraverso il legno, un tocco di eleganza ma senza coprire la vera identità. Nel 2009 Elio Savoca riceve dalla presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, un premio per aver creato un’azienda innovativa.

Tenute Gigliotto
Contrada Gigliotto, strada statale 117 bis km 60 – S. Michele di Ganzaria (Ct)
Tel 391 7340376 - 337 889052
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY