Banner
Banner
28
Set

“Così la nostra vigna ci ha dato il futuro”

on 28 Settembre 2011. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'azienda


Da sinistra Rosolino, Natale e Nino Alessandro

Oggi La Stampa di Torino ha pubblicato un articolo sull’azienda Alessandro di Camporeale, in provincia di Palermo presa a mo’ di esempio come modello di impresa vitivinicola che nasce dal vigneto di famiglia. Ecco il testo a firma di Laura Anello.

Fino a dieci anni fa, era un terreno di famiglia portato sulle spalle come un peso: tre fratelli a darsi il cambio, uva venduta ai privati e alle cantine sociali per farne vino sfuso. Adesso, a trenta chilometri da Palermo, nella provincia dove la disoccupazione giovanile supera il 30 per cento, l’azienda Alessandro di Camporeale ha dato un futuro ai tre ragazzi della famiglia, assunto a tempo indeterminato tre giovani, offerto contratti di lavoro stagionale ad altri sei.

Dodici posti di lavoro che sono un tassello di quegli 8.100 che l’agricoltura ha portato in dote all’economia italiana nel 2010. Unico appiglio di quel Sud che aveva abbandonato la terra, inseguendo il sogno del parastatale, dei servizi, del commercio. E che invece alla terra sta tornando, puntando su qualità, innovazione, industrializzazione. Questa la ricetta di molti agricoltori siciliani, vigneron in testa. Questa la storia dell’azienda della famiglia Alessandro, nata nel paese di Camporeale. “Siamo tre fratelli – racconta Nino – io facevo libera professione come agronomo, Natale lavorava al ministero delle Poste, Rosolino al Comune. Nel 2000 stavamo dividendo la proprietà e invece abbiamo deciso di rilanciare”.

Così i vecchi vitigni di trebbiano hanno lasciato il posto a quelli di Sirah, proprio quando scoppiava la passione per il vino rosso ricavato da questa varietà d’uva internazionale che ha trovato una nuova patria in Sicilia. Poi la cantina, realizzata a metà con un finanziamento europeo e per l’altra metà con fondi propri, “senza chiedere un soldo in banca – spiega Antonino – perché non volevamo partire indebitati”.

La prima etichetta si chiama Kaid, dal nome del capo villaggio ai tempi della dominazione araba, ed è un piccolo fenomeno, “14 mila bottiglie vendute in tre mesi, sembrava che la gente aspettasse il nostro vino”, sorride. Da lì i premi, le esportazioni negli Stati Uniti e in Svizzera, ora la ricerca di un nuovo mercato in Cina. “Facciamo 160 mila bottiglie – racconta – l’obiettivo è di arrivare a 250 mila”. Ma la soddisfazione più grande è quella di avere dato occupazione: “Mio figlio Benedetto, 24 anni, studente in Scienze agrarie, adesso è a New York a preparare la sua tesi di laurea; il figlio di Natale, che si chiama Benedetto anche lui, studia enologia a Trento; la figlia di Rosolino, Anna, fa l’avvocato e lavora per noi”. E poi i tre giovani formati e assunti: uno fa il cantiniere, l’altro si occupa della contabilità, un’esperta di comunicazione è la donna-immagine dell’azienda. “Il nostro lavoro – dice – era fatica, calli, mani sporche. Adesso i nostri figli fanno impresa”.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY