Banner
Banner
03
Feb

Anche Ceuso rinuncia al Vinitaly

on 03 Febbraio 2012. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'azienda

Non solo la Pellegrino di Marsala. Un’altra azienda trapanese, la cantina Ceuso dei fratelli Melia con vigneti tra le campagne di Alcamo e Calatafimi rinuncia a partecipare al prossimo Vinitaly.

E’ Vincenzo Melia (nella foto), uno dei titolari della cantina, a raccontare il perché della decisione: “Abbiamo informato l’Istituto regionale della Vite e del vino della mancata presenza alla fiera di Verona. Abbiamo appreso che  l’Istituto non ha avuto la possibilità di organizzare un’area espositiva con la formula “cluster” che ci avrebbe permesso di partecipare con un notevole contenimento dei costi. Pertanto, dopo attenta riflessione, e, a malincuore, si è deciso di non partecipare all’edizione Vinitaly 2012”.

“Il momento , come è noto, è estremamente difficile - spiega ancora Melia - e pensiamo pertanto che sia  più efficace utilizzare le risorse finora destinate alla fiera di Verona in viaggi di lavoro per rafforzare la nostra presenza nei mercati già consolidati”. L’azienda familiare dei Melia non aveva mancato nessun appuntamento con Verona da quando, alla fine degli anni ’90, ha cominciato a farsi conoscere con la prima etichetta, il Ceuso che dà il nome all’azienda, un rosso, un taglio siculo- bordolese che ha avuto un buon successo. Oggi la cantina produce circa 120 mila bottiglie.
 

Azienda Agricola Ceuso
c.da Vivignato
91013 Calatafimi Segesta (Tp)
Tel. 0924 22836 Fax. 0924 515806
Mob. 333 1061924
Web: www.ceuso.it
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Skype: azienda.agricola.ceuso

C.d.G.

Share

Commenti  

 
+1 #1 sapore_divino 2012-02-02 23:29 Rinunciare ad una manifestazione internazionale come il Vinitaly penso sia una scelta sbagliata!!
Sicuramente ha tanti difetti, ma consente una visibilità non indifferente al brand e permette sicuramente di incontrare in soli 4 giorni tanti importatori, distributori, semplici clienti e curiosi..
Quanti viaggi sono necessari per incontrare tutta questa gente??? A volte bastano due chiacchiere all'anno con un importatore per consolidare il rapporto!!

Ricordo la stessa provocazione lanciata lo scorso anno dall'azienda Maurigi.. Niente Vinitaly.. Niente Manifestazioni.. Niente Agenti di Commercio…

In molti approvarono la scelta dell'azienda, ma dopo un anno.. Che fine ha fatto Maurigi?? Secondo me ha avuto un netto calo di Fatturato e di Immagine!!!
Citazione
 
 
-2 #2 Giancarlo Cattania 2012-02-03 12:09 Vorrei segnalare che, oltre alla Pellegrino, anche un'altra azienda storica del Marsala ha deciso di NON partecipare al Vinitaly, dopo un'ininterrotta presenza a Verona dalle prime edizioni.
Si tratta della ditta F.lli Lombardo fu Giuseppe di Marsala.
Ma l'Istituto Vite Vino non è preoccupato di questa emorragia di aziende partecipanti??
Cordiali saluti.
Carlo Cattania
Citazione
 
 
0 #3 pierina 2012-02-03 15:27 Non trovo affatto scandaloso non partecipare al Vinitaly.
Ma avete cognizione di quanto costa partecipare a Verona?
Per una grande azienda come la Pellegrino, costretta a prendere un grande stand, non meno di 40.000—50.000 €. Per incontrare agenti e baiers?. Spenderebbe meno se li ospitasse presso la sua cantina, anche pagandogli il viaggio, col vantaggio di poterseli gestire al meglio e fare conoscere direttamente l'attività dell'azienda. Non ho mai capito la necessità di queste fiere, specie in tempo di crisi. Molto meglio investire per partecipare all'estero. Non sarebbe male che l'IRVOS, più che spendere soldi in eventi dove la maggior parte dei visitatori ci va per bere a sbafo e magari non comprerà nemmeno una bottiglia, si dedicasse a maanifestazioni limitate assolutamente agli addetti ai lavori.
E poi, quelle persone per bene dei dirigenti della Fiera, visto che c'è crisi hanno aumentato i costi del 15%!!!
Farebbero bene tutte le cantine a disertare, per protesta!
Altro che Vinitaly.
Citazione
 
 
+2 #4 Marco 2012-02-03 17:03 Nessuna cantina del territorio rinuncerebbe spontaneamente al vinitaly, una vetrina importante, per chi come noi da 30 anni vi partecipa: è triste non potervi partecipare. Condivido il pensiero del caro Dott. Melia, soprattutto per il netto aumento del costo degli spazi. In un momento in cui si dovrebbero contenere i prezzi, data la recessione, la presenza a Verona non può essere supportata, è una fiera di immagine, non di vendita; un grande seminario del vino fatto per enotecari e distributori…altra cosa le fiere di business in tutte le altre parti del mondo (Prowein, Bordeaux, ecc).Pensare che con soli 1900 Euro con IRVOS abbiamo affrontato una fiera ad Honk Kong (con il potenziale mercato che esiste lì), e, adesso, la minima presenza a Verona, costa, solo stand, almeno 4 volte tanto, quanto pensate sia corretto e bilanciato l'investimento?? Non c'è un così grande e allettante mercato nella ns. penisola, che dir si voglia..
C'è da farsi qualche domanda…e purtroppo (per l'ente fiera…) noi produttori ce le stiamo facendo e le risposte ci portano via da questo strano e difficile paese.
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY