Banner
Banner
29
Apr

I vini siciliani a cui non potrete rinunciare/4 Dodici rossi tra blasoni e piacevoli sorprese

on 29 Aprile 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Vini e territori

di Federico Latteri

La Sicilia è un vero e proprio continente enologico. Da Trapani a Messina, fino a Catania, Ragusa, Siracusa, le zone interne. Un mondo fatto di vini tutti da scoprire. 

Per questo abbiamo pensato ad una nostra mini selezione per suggerirvi alcune etichette che dovete assolutamente provare per avere un'idea ancora più chiara di quanta eccellenza la Sicilia possa offrire. Nella nostra selezione non abbiamo incluso i vini dell'Etna. Questo non perché riteniamo che non siano validi. Anzi. E' che a breve presenteremo la seconda edizione della Guida dedicata ai vini del Vulcano. E ne parleremo abbastanza. Intanto godetevi la lista con 12 vini rossi che bisogna assaggiare almeno una volta. Meglio se in compagnia. 

Doc Faro Palari 2012 – Palari
E’ prodotto a Santo Stefano Briga, frazione di Messina situata nel versante ionico della denominazione. Elegante, fine, complesso, cremoso, di grande equilibrio. In questa annata e in diverse altre riteniamo sia il miglior rosso prodotto in Sicilia.

Docg Cerasuolo di Vitoria Classico Poggio di Bortolone 2013 – Poggio di Bortolone
Rappresenta un esempio di qualità e classicismo nell’ambito dell’unica Docg siciliana. Nitido, ben articolato, riesce a coniugare la freschezza e la fragranza della frutta con linearità, strutura e persistenza.

Doc Faro Oblì 2013 – Tenuta Enza La Fauci
Ci troviamo nel versante tirrenico della Doc, a nord del centro abitato di Messina. Qui Enza La Fauci produce il suo delizioso vino. E’ un rosso solare, mediterraneo, profondo, completo con una moltitudine di profumi e sapori. Crescerà ancora nel tempo.  

Litra 2012 – Abbazia Santa Anastasia
Ottenuto da uve Cabernet Sauvignon provenienti da vigneti coltivati secondo i principi dell’agricoltura biodinamica nell’area collinare di Castelbuono in provincia di Palermo. E’ intenso, potente, lungo e vellutato. Un vino importante.

Nero du Munti 2014 – Caravaglio
Viene prodotto nelle Isole Eolie da uve Corinto nero. Caldo, robusto, è provvisto di un ventaglio aromatico che evoca il territorio di provenienza con frutta matura, sentori mediterranei e note iodate. Originale e di carattere. 

Perricone 2015 – Lisciandrello
Da un antico vitigno siciliano un po’ trascurato nel recente passato che oggi si sta rivalutando. La giovane azienda di Giuseppe Lisciandrello ci propone il Perricone dei vigneti di Grisì a Monreale. E’scuro, fruttato, croccante, rotondo. Molto piacevole. 

Sole dei Padri 2009 – Spadafora
Sicuramente una delle migliori etichette da uve Syrah dell’Isola. Nasce da un unico vigneto situato a 450 metri sul livello del mare in contrada Virzì, nell’agro di Monreale. Incisivo, speziato, balsamico, multidimensionale. Una bottiglia di notevole spessore.  

Helios rosso 2014 – Di Giovanna
E’ fatto con uve Nero d’Avola più un 30 % di Syrah coltivate nel territorio di Contessa Entellina, nell’entroterra palermitano al confine con la provincia di Agrigento. Agile, morbido, persistente, si distingue soprattutto per sobrietà ed armonia. 

Solinero 2013 – Rapitalà
Un Syrah frutto dei vigneti della tenuta Rapitalà, ubicata nel territorio che da Camporeale declina verso Alcamo. Strutturato, maturo, con note di confettura e spezie, rispecchia bene sia le caratteristiche del vitigno che il sole della Sicilia.

Tancredi 2012 – Donnafugata
Fa parte delle etichette di alta gamma di uno dei produttori siciliani più famosi. Le uve, Cabernet Sauvignon, Nero d’Avola, Tannat ed altre varietà, provengono da Contessa Entellina e da aree limitrofe. Pieno, opulento, tannico, può accompagnare piatti dai sapori molto decisi.

Doc Sicilia Kore Syrah 2015 – Colomba Bianca
Etichetta di qualità prodotta da una grandissima cantina cooperativa del territorio trapanese. Pieno, di ottimo corpo, fruttato, floreale, è adatto a diversi abbinamenti, dai primi piatti molto elaborati ai secondi di carne.

Doc Sicilia Cantodoro 2014 – Feudo Arancio
E’ un blend di Nero d’Avola e Cabernet Sauvignon maturati in barrique. Offre un interessante mosaico di piccoli frutti e spezie dolci uniti ad una notevole struttura e ad un’interessante trama tannica, risultando piacevole e, allo stesso tempo, consistente.


LEGGI QUI I DIECI GRILLO IMPERDIBILI 
LEGGI QUI I DODICI NERO D'AVOLA IMPERDIBILI 
LEGGI QUI I DODICI BIANCHI IMPERDIBILI

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY