Banner
Banner
20
Mar

Hans Terzer al prossimo Vinitaly con il suo “vino da sogno”, l’Appius 2011

on 20 Marzo 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Assaggi e Personaggi


(Hans Terzer winemaker, Guenther Neumair amministratore della cantina San Michele Appiano e Anton Zublasing presidente)

di Giovanna Moldenhauer

La seconda edizione di Appius 2011, della centenaria Cantina San Michele Appiano, ha il Sauvignon Blanc come protagonista principale assieme a Chardonnay e Pinot Grigio. 

La scelta delle uve pregiate provenienti dalle vigne migliori tra i 25 e i 35 anni di età, conferma il progetto del suo “vino da sogno” che il winemaker aveva in mente di realizzare da 30 anni, a condizione che la qualità fosse eccellente. Durante le sue visite regolari nei vigneti già da anni notò che tra questi c’erano delle singole viti con pochi grappoli che però fornivano delle uve eccellenti. “Volevo raccogliere a parte – commenta Hans – proprio i grappoli di queste viti, affinarli e produrne un vino completamente nuovo, strepitoso. Un vino come nessun altro prima per la nostra cantina di San Michele Appiano. Vogliamo ricavare il meglio dalle nostre aree di produzione per poter competere alla pari con le zone di produzione vinicola più rinomate al mondo”.
Conformemente al suo carattere e alla sua esperienza decennale (è enologo dal 1977) si è posto degli alti obiettivi che intende ricreare in ogni composizione dell’Appius. “Ci sono anni – prosegue poi – con maggiore aroma e frutta, ci sono annate caratterizzate da più acidità e mineralità, altre più complesse. Tutto questo dipende da tanti fattori esterni, e proprio questi dovranno essere percepibili e assaporabili in ogni annata”.


(Hans Terzer in cantina)

Appius, il cui nome è radice storica e romana del nome Appiano, ha celebrato l’anno scorso il suo esordio presentandosi con la cuvée di vini bianchi come Chardonnay prevalente, poi Pinot Bianco, Pinot Grigio, Sauvignon e con il progetto di concepire e realizzare anno dopo anno un vino capace di rappresentare fedelmente il millesimo e di esprimere la creatività e la sensibilità del suo autore. Ogni anno anche il design elegante e raffinato della bottiglia di Appius sarà interpretato. Lo scopo è di concepire una wine collection in grado di entusiasmare gli appassionati di vino di tutto il mondo dato che la produzione limitata con ognuna delle 5.000 bottiglie numerata. Il design dell’etichetta per il millesimo 2011 riporta la sequenza della formula del matematico pisano del XIII secolo Leonardo Fibonacci per sottolineare la continua ricerca di Hans Terzer verso la realizzazione di un vino perfetto anno dopo anno.


(Visita alle botti storiche)

L'annata 2011, caratterizzata in Alto Adige da una primavera calda con temperature sopra la media che hanno dato origine a germogliazioni precoci. Ha fatto seguito un'estate ben ventilata, inizialmente più fresca e piovosa, poi terminata con un settembre soleggiato e caldo che ha portato le uve a maturazioni pressoché perfette. Intriganti e succose le partite di Sauvignon Blanc alle quali, per estrarne la sostanza al massimo grado possibile, è stata riservata una macerazione sulle bucce prolungata di due giorni. Dopo la fermentazione è stata fatta una parziale malolattica e un affinamento sui lieviti tra barrique e tonneau. L'assemblaggio è avvenuto dopo quasi un anno a cui ha fatto seguito un'ulteriore maturazione e affinamento per 3 anni in tini d'acciaio. A quattro anni dalla vendemmia Appius 2011 presenta all’olfatto un’intensa, complessa gamma di profumi che spaziano dalla pera alla pesca che rimandano al Pinot Grigio e allo Chardonnay, ma anche a frutti più maturi e tropicali come il mango. Oltre alla frutta, profumi d'origine vegetale che testimoniano la presenza del Sauvignon con prevalentemente aromi di erbe mediterranee come il rosmarino e la salvia oppure di frutti verdi e aromatici quali l'uva spina, le bacche del sambuco e del ribes. Al palato è morbido, con grande freschezza e una nota di mandarino nel retrogusto. La piacevolezza della degustazione è da 5 nonostante sia un vino estremamente giovane.


(Appius 2011)

Sarà possibile degustare Appius 2011 allo stand della Cantina San Michele-Appiano durante il prossimo Vinitaly apprezzando la grande esperienza di Hans Terzer racchiusa nel suo “vino da sogno”. Sarà anche l’occasione per assaggiare anche le ultime annate dei vini bianchi e rossi della cantina, produzione che si diversifica in Linea Classica, Linea Selezione, di cui fa parte l’eccellente De Piano, e la prestigiosa gamma Sanct Valentin, fiore all’occhiello della cantina per i cui vini sono selezionate le migliori uve dei vitigni locali. 

 
 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it