Banner
Banner
14
Nov

I 30 anni del consorzio Lessini Durello: tre giorni di festa (e degustazioni) a Verona

on 14 November 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La manifestazione

Durello & Friends si terrà il 17, 18 e 19 novembre

Durello & Friends, l’evento dedicato alle bollicine di Verona e Vicenza, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione, torna a Verona dal 17 al 19 novembre, e lo fa “sotto il segno del numero 30”: 30 anni di denominazione che omaggiano i 30 di Slow Food.

L’evento è stato presentato questa mattina in un incontro con la stampa alla Camera di Commercio di Verona. Saranno 30 anche le cantine presenti che metteranno in degustazione le differenti proposte di Lessini Durello, declinate in Metodo Classico e Metodo Charmat. Grandi vini in abbinamento a piatti d’eccezione, realizzati da grandi chef in costante equilibrio tra tradizione e innovazione. L'evento, ideato dal Consorzio di Tutela del Lessini Durello, gode del sostegno di Banco BPM e della Camera di Commercio di Verona. Due le location scelte per l’appuntamento, a simboleggiare un abbraccio alla città di Verona: Venerdì 17 novembre all’hotel Due Torri di Verona, nella centralissima piazza Sant’Anastasia, si terrà alle 17 il focus di apertura dal titolo “1987-2017 “30 anni di durello, 30 anni di slow food: l’idea, il percorso e il sogno” con gli interventi di Gigi Piumatti presidente di Slow Food Promozione, Silvio Barbero, vice presidente di Slow Food Italia, Galdino Zara, Slow Food Veneto, Alberto Marchisio Presidente Consorzio Tutela Lessini Durello, Matteo Fongaro, Renato Cecchin, Diletta Tonello, Giulia Franchetto. Con le provocazioni di Francesca Cheyenne, di radio Rtl 102.5. A seguire, dalle 18 alle 23, la degustazione “30x30, 30 anni x 30 aziende: Tutto il Durello del Mondo”, con abbinamenti gastronomici curati dal Consorzio Tutela Monte Veronese Dop.

Sabato 18 novembre ci si sposta allo spazio Wine2Digital, Palaexpo di VeronaFiere (ingresso A2), il “quartier generale” per la promozione del vino italiano nel mondo, dove alle 17 sarà la volta di “Durello and Italian Friends” la tavola rotonda con degustazione che vede la partecipazione di Alberto Marchisio, presidente Consorzio del Lessini Durello, Mattia Vezzola, enologo che parlerà del Franciacorta Docg, Enrico Paternoster, enologo che illustrerà il Trento Doc, Franco Adami, enologo che infine racconterà il Prosecco Superiore Docg. Alle 18,30 sarà la volta di “Tutto il nuovo del Durello”, degustazione guidata, con posti limitati, a cura di Ais Veneto. Dalle 17 alle 22 sarà poi aperto il banco d’assaggio per il pubblico. Non solo vino ma anche ottimi abbinamenti gastronomici, curati dagli chef Claudio Burato, dell’Hostaria del Durello e Francesco Bertola del ristorante La Marescialla, che esalteranno le tipicità del formaggio Monte Veronese Dop e dell’Asiago Dop.

Domenica 19 novembre, sempre nell’area “Wine 2 digital” di VeronaFiere, dalle 17 alle 22 si apre il banco d’assaggio per il pubblico con “Durello d’Autore”, incontro con Andreas Marz, direttore di Meruum; Roberto Gaudio, presidente Cervim; Andrea Gori, Intravino; Giamberto Bochese, presidente Strada del Vino Lessini Durello. Dalle 17 alle 22 banco d’assaggio “Tutto il Durello del mondo”: in degustazione 100 vini per 30 aziende del Durello. Alle 18,30 “Questione di metodo o di terroir… Durello e Champagne a confronto”, degustazione guidata da Andrea Gori, ambassadeur de Champagne, oste della trattoria da Burde e penna di Intravino. Alle 20 Momento Magnum Gaudio per festeggiare i 30 anni della denominazione. Bollicine dalle mille interpretazioni per altrettante proposte gastronomiche, insieme alle differenti declinazioni del Monte Veronese Dop, firmate da “chef-bandiera” della denominazione berico-scaligera, quali Luca Comerlati del ristorante Convivio di Monteforte, ed Elio Bertoldo del ristorante La Fracanzana.

Non solo vino e degustazioni ma anche cultura e approfondimento con due incontri dedicati alla corsa della Val d’Alpone per entrare nella lista del Patrimonio Unesco: venerdì 17 novembre dalle 9,30 alle 16 si tiene al Museo Civico di Storia Naturale di Verona il convegno “Val D’Alpone – faune, flore e rocce dell’Eocene”, mentre sabato 18 novembre dalle 9,30 alle 16 al Museo dei Fossili di Bolca, si tiene il convegno “La candidatura Unesco della Valle d’Alpone: iter di candidatura nella Tentative list Italiana”.

"Quella di quest’anno è senza dubbio un’edizione speciale - ha sottolineato Alberto Marchisio, presidente del Consorzio del Lessini Durello – a cominciare dalle “candeline” che la doc del Lessini durello andrà a spegnere. Si tratta di un traguardo importante non solo in termini di maturità anagrafica ma anche e, soprattutto, sul fronte della qualità e delle chance di mercato: le nostre bollicine, forti dell’appeal che stanno riscontrando sia in Italia sia all’estero e legate a filo doppio ad una marcata identità territoriale, hanno oggi reali possibilità di distinguersi e di concorre sui grandi mercati internazionali".

Gli ha fatto eco Maurizio Danese, componente di Giunta della Camera di Commercio di Verona che ha sottolineato come "la durella, da vitigno poco conosciuto ora sta avendo un grande successo sul mercato. Gli amanti del vino premiano il rapporto con il territorio: tanto che il comparto è ormai strettamente legato al turismo. La Camera di Commercio lo riscontra spesso nelle numerose iniziative di promozione organizzate sia all’estero che in Italia: il turista conosce i nostri vini in vacanza e poi li acquista una volta tornato a casa propria per “rivivere” i bei momenti trascorsi a Verona".

La zona di produzione del Lessini Durello si trova sulle colline tra Verona e Vicenza. Sono coltivati a Durella 366 ettari sulle colline veronesi e 107 ettari su quelle vicentine. Sono 428 i viticoltori che coltivano quest’uva autoctona. Ad oggi le aziende socie del Consorzio del Lessini Durello sono 31: Az. Agr. Bellaguardia, Ca’D’or, Casa Cecchin, Cantina di Monteforte d’Alpone, Cantina di Soave, Az. Agricola Casarotto, Cavazza, Collis Veneto Wine Group, Az. Agr. Corte Moschina, Dal Maso, Cantina Dal Cero, Cantina Fattori, Franchetto, Az. Agr. Fongaro, Gianni Tessari, Marcazan Fabio, Az.Ag. Masari, Az. Agr. Montecrocetta, Az. Agr. Sacramundi, Az. Agr. Sandro De Bruno, Az. Agr. Tamaduoli, Az. Vitivinicola Tirapelle, Cantina Tonello, Cantine Vitevis, Az. Ag. I Maltraversi, Cantine Riondo, Cantina Valpantena, Cartine Marti, Family of Wine, Enoitalia, Cantina Danese.

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it