Banner
Banner
09
Mar

Caterina Ceraudo, la 'nduja e le tradizioni calabresi: "Così faccio brillare la mia stella"

on 09 Marzo 2015. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'iniziativa

LO CHEF DEL MESE -  Giovane, creativa ed appassionata, è succeduta a Frank Rizzuti. E rivela: "Il mio maestro? Niko Romito"

Calabrese ed essenziale, l’idea di cucina di Caterina Ceraudo
 
Giovane, creativa, innamorata della sua terra e del suo lavoro che le permette di valorizzarne le eccellenti materie prime: è Caterina Ceraudo, da appena due anni chef del Ristorante Dattilo di Strongoli e già sulla scena delle principali cronache gourmet.

Alla guida della famiglia c’è Roberto, amabile padrone di casa, produttore da oltre vent’anni di eccellenti etichette di vino e di ottimo olio in regime biologico. Succeduta all’indimenticato Frank Rizzuti, alla guida del ristorante della famiglia Ceraudo dal 2003 fino al 2012, anno dell’arrivo della tanto agognata e meritatissima stella Michelin, Caterina decide di tornare alla primitiva grande passione, quella dei fornelli, appresa nell’ameno borgo della campagna crotonese grazie agli insegnamenti di zia Mariuccia e nonna Caterina. Già presenza importante nell’azienda di famiglia dove grazie alla laurea in viticoltura ed enologia segue la carta dei vini, si specializza nella prestigiosa scuola di alta formazione di Niko Romito a Castel di Sangro.

"Ho avuto diverse esperienze in cucina – racconta Caterina – ma quella con Niko Romito è stata di sicuro la più importante a cui devo tutto il mio sapere. Niko è stato per me come un padre che mi ha insegnato i fondamenti ed il significato vero e profondo di questo mestiere e per questo motivo tutti gli anni ritorno per aggiornare la mia formazione. Grazie a lui ho imparato ad interpretare il mio territorio in cucina attraverso l’uso di prodotti soprattutto calabresi”.
Un esempio di una ricetta della tradizione espressa da Caterina nella sua essenzialità sono i bottoni mandorle e ‘nduja presentati alla recente edizione di Identità Golose, dove ha conquistato il premio Identità Donna.

“Ho studiato la storia di questo antico salume – spiega - e mi sono recata nei luoghi di produzione per studiarne le caratteristiche. Essendo un prodotto molto particolare ho cercato di esaltarne le qualità in grado di renderlo appetibile anche ai palati meno abituati al suo sapore: la pasta, realizzata con farina senatore Cappelli, in questo caso non è la protagonista, ma solo un contenitore, al piccante del salume ho contrapposto la dolcezza della mandorla, mentre ho utilizzato un brodo di buccia di patata bruciata per ricreare la sensazione di umidità delle cantine di stagionatura”. E riguardo al premio commenta: “Ho sempre seguito questo congresso solo da appassionata con il desiderio un giorno di parteciparvi da protagonista. Quando mi hanno comunicato la vittoria del premio non riuscivo a crederci perché so che ancora sono solo all’inizio del mio cammino ed ho tanta strada da fare. Il mestiere di chef per una donna può essere più difficile e la realtà del sud spesso è un ostacolo ma io ho tanta voglia di mettermi in gioco”.

Con tanta umiltà e perseveranza insieme Caterina crea piatti che guardano con occhio critico alla tradizione di un luogo e la racconta rendendola accessibile ed affascinante insieme, come gli spaghetti con borragine e ricotta salata, l’insalata di portulaca ed il filetto di triglia con salsa di arancia, ingrediente come gli altri agrumi spesso presente nelle ricette di Caterina, reminiscenza romitiana ad esaltazione di sapori semplici  ed eleganti.
La cucina di Caterina, fatta di equilibri sottili e di sottrazione nel nome dell’essenzialità, è il perfetto completamento di una realtà di accoglienza e buongusto in un contesto di cordialità, segno distintivo da sempre della famiglia Ceraudo, a riprova di una scommessa vinta con successo.
 

Daniela Corso

 
Ristorante Dattilo
Contrada Dattilo
Strongoli Marina (Kr)
Tel. 0962/865613
Ferie: dal 7 gennaio a metà febbraio
Carte di credito: tutte
Giorno di chiusura: lunedì, martedì e mercoledì solo in inverno solo cena
Orari: solo cena
Parcheggio: si
 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it