Banner
Banner
06
Dic

I panettoni siciliani più buoni (secondo noi)

on 06 Dicembre 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La degustazione

di Manuela Zanni

Sebbene possa sembrare un paradosso, il panettone più conosciuto al mondo,  nonostante le indiscusse origini meneghine, parla "siciliano".

Eppure ormai dovremmo esserci abituati al fatto che un numero sempre maggiore  di  consumatori più attenti alla tradizione italiana quando si tratta di acquistare il dolce natalizio italiano per eccellenza ne scelgano uno prodotto in Sicilia. Il merito di questa vera e propria rivoluzione è sicuramente da attribuirsi al maestro Pasticcere Nicola Fiasconaro,  dell'monima pasticceria a Castelbuono, cittadina medievale in provincia di Palermo, al centro del Parco delle Madonie, che porta avanti insieme ai fratelli Fausto e Martino l'omonima azienda creata dal padre Mario nel 1953. Il suo impegno sempre maggiore nella creazione di prodotti di qualità con l'aggiunta di tocchi innovativi e originali, lo ha condotto in giro per il mondo dove ha fatto conoscere la qualità del panettone  siciliano. Ma se è vero, e lo è, che Fiasconaro è l'azienda siciliana più nota al mondo, lo è altrettanto che non sia certo l'unica in Sicilia a produrre panettoni di qualità. Esistono, infatti tante altre realtà siciliane, altrettanto degne di nota, che interpretano questo dolce, immancabile sulla tavola delle feste, declinandolo in base ai prodotti del territorio. Noi siamo andati in giro ed ecco cosa abbiamo scoperto per voi.

Innanzitutto sempre a Castelbuono si trova anche  il laboratorio del maestro pasticcere Vincenzo Sferruzza all’interno dell’American Bar di cui è proprietario. Il nome del bar racconta la storia della famiglia Sferruzza che dopo avere trascorso un periodo in America a fare fortuna, fa ritorno nel proprio paese d’origine  potendosi permettere l’acquisto dell’intero bar di cui, in passato, era solo cliente. Comincia così la passione per i fratelli Vincenzo, Antonio e Jhon Sferruzza, per l’arte della pasticceria e gelateria in cui si specializzano seguiti da un valido team di collaboratori. Proprio Jhon, esperto di lievitati, propone alcune interessantissime novità tra cui mela e cannella, fragola e frutti di bosco e rocher.

Da Castelbuono ci spostiamo alla pasticceria Cappello nella storica sede sita al numero 68 di via Colonna Rotta dove da ormai più di mezzo secolo delizia i golosi palati dei palermitani e di quanti, incuriositi dalla fama e dai numerosi premi e riconoscimenti insigniti al maestro Salvatore Cappello, fanno della sede del laboratorio a Palermo una tappa irrinunciabile per essere iniziati al culto delle delizie d’autore. Il maestro pasticcere oltre ad essere uno dei migliori esecutori dei dolci della tradizione siciliana e ad avere il merito di aver fatto conoscere al pubblico siciliano la famosa “Setteveli”, da circa un ventennio, produce panettoni artigianali di cui il "siciliano" con scorze d’arancia candite, fichi intrisi nel passito e copertura di cioccolato e frutta secca rappresenta la perfetta "traduzione" sicula del dolce meneghino. 

Sempre in provincia di Palermo, a Bolognetta, troviamo la pasticceria la Delizia di Mauro Lo Faso, classe '94,  nato e cresciuto in un laboratorio e con il desiderio di trasformare la sua passione in una professione. Comincia così la sua esperienza presso la pasticceria Veneto accanto al maestro Iginio Massari dove trascorre mesi tra panettoni, torte moderne, pasticceria tradizionale e lievitati. A marzo del 2015 il ritorno a casa a La Delizia, dove mette in pratica i preziosi insegnamenti. Oggi, accanto ai tradizionali, nella linea top troviamo il punta Casachella, dal nome dell'omonima montagna, con albicocche, amarene e mandorle, mentre tutto l'anno potrete trovare il panbrillo al limoncello e scorzette di limone candite e il ciocobum con rum e gocce di cioccolato.

È di Canicattì, invece, il pastry chef Vincenzo Bonfissuto. L'amore per la pasticceria, lo ha portato ad affinare tecniche di lavorazione, dedicandosi in particolare, alla formulazione di una ricetta che ha permesso di creare un panettone artigianale che ha riscosso successi in tutto il territorio nazionale. Tra le tipologie di panettone da non perdere oltre al tradizionale a lievitazione naturale con canditi di arance di Sicilia e uvetta sultanina, vi è quello con copertura di cioccolato bianco, pistacchi siciliani interi e crema di pistacchi di Sicilia da spalmare, il 18 carati con copertura di cioccolato fondente, pezzi di cioccolato di Modica, foglia d'oro alimentare 18 carati e crema di cioccolato di Modica, solo per citarne alcuni.

Spostandoci poi verso Marineo, ad una trentina di chilometri da Palermo, una volta giunti lungo la via principale del centro sarà facile trovare la pasticceria Sciampagna divenuta luogo di incontro di appassionati e golosi che si ritrovano a gustare le molte specialità del locale. Oltre alla pasticceria tradizionale costituita da paste di mandorla ripiene, pasticceria mignon, il vastissimo assortimento di monoporzioni e torte, in questo periodo dell'anno il prodotto di punta è il panettone artigianale lievitato a due impasti che lo rendono più morbido rispetto a quello tradizionale, ricco di profumi e sapori che sono la firma inconfondibile dall’artigianalità e dalla maestria firmata Carmelo Sciampagna.

Ancora in provincia di Palermo, a Terrasini, c'è la pasticceria Palazzolo che la scorsa estate ha inaugurato un "pastry lab" non lontano dalla sede storica. Una sintesi tra avanguardia e tradizione dove Santi Palazzolo maestro pasticcere, realizza tutti i prodotti fiore all’occhiello dell’azienda utilizzando esclusivamente materie prime siciliane di qualità. Tra le tante specialità propone un panettone, vero incontro tra "miti" in cui la tradizione siciliana rilegge quella milanese. Uno tra tutti quello con fichi secchi aromatizzati al Marsala, cubetti di pasta di mandorla; le arance candite dell’interno vengono esaltate dal sapore intenso della copertura di cioccolato fondente, pistacchi, mandorle, noci e grani di zucchero. 

Spostandoci a Ragusa tappa d'obbligo è quella alla pasticceria Di Pasquale, aperta nel 1950 da Giovanni Di Pasquale nello storico locale di corso Vittorio Veneto in cui portò l’arte appresa nelle migliori pasticcerie e la passione della sua famiglia. Da questo connubio nacquero i più grandi capolavori della pasticceria ragusana tra cui, nel periodo natalizio, oltre ai tradizionali biscotti ripieni di fichi, noci e mandorle, vi sono i panettoni artigianali preparati con lievitazione naturale tutti rigorosamente fatti con materie prime di altissima qualità e prodotti del territorio come i pistacchi di Bronte e il cioccolato modicano.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it