Banner
Banner
23
Nov

I vini rossi dell'Etna più buoni secondo Decanter. E non mancano le sorprese

on 23 November 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

I vini dell'azienda Tornatore, Patria, Graci e Girolamo Russo con il punteggio più alto tra tutte le etichette assaggiate. Un reportage sul numero di dicembre della rivista

 

Quante cose sono cambiate nel “mondo” dell’Etna rosso in appena 30 anni. Un ampio reportage è stato pubblicato dalla rivista Decanter nel numero di dicembre 2016. Tre esperti, Andrea Briccarello, Michael Garner ed Emily O’Hare hanno visitato il Vulcano più alto d’Europa. E sono rimasti folgorati dalla qualità del vino.

Da Randazzo, passando per Linguaglossa, Castiglione di Sicilia, Piedimonte Etneo, Sant’Alfio, Milo, Zafferana, Nicolosi, Viagrande, Belpasso, Mascalucia, fino a sfiorare Biancavilla. Tra il 2003 e il 2014 sono gli anni d’oro per il Vulcano, gli anni in cui cantine importanti come Cusumano, Firriato, Planeta e Tasca d’Almerita, scommettono sull’Etna, insieme ai primo “stranieri”, il belga Frank Cornelissen, il toscano Andrea Franchetti e l’italo americano Marco de Grazia. E finalmente, anche le famiglie locali si innamorano di questo territorio unico, come la famiglia Girolamo Russo, Graci e Tornatore, adesso punto di riferimento per queste zone. Oggi gli ettari vitati sono circa mille (la Doc ne ha 771). L’ottanta per cento è produzione di uve rosse, come Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio. La produzione del 2015 ha sfiorato quasi 20 mila ettolitri. Il territorio oggi comprende 133 contrade, con vigneti che si estendono da 400 a 1.100 metri di altitudine. “Se vi piacciono le espressioni del Pinot Nero e del Nebbiolo, dovete provare assolutamente i rossi dell’Etna”, dicono i tre esperti. Il reportage è ampio e puntuale come solo gli inglesi sanno fare.

Sono 88 i vini dell'Etna degustati. Di questi, 36 sono altamente raccomandati, 35 raccomandati, il resto sono buoni vini. Sei le annate interessate dalla degustazione: la 2010 che ha regalato ai vini una buona qualità; la 2011, stagione equilibrata che ha dato ai vini sentori molto chiari di frutta; la 2012, l’annata più calda dal 2003 che ha prodotto vini molto marmellatosi; la 2013, la più fredda annata degli ultimi dieci anni, che ha donato ai vini molta acidità, ma sono ancora chiusi e necessitano di ulteriore affinamento in bottiglia; la 2014, che ha avuto un autunno mite dopo un’estate “bagnata” creando vini deliziosi da bere giovani; infine la 2015, un’annata mista che ha prodotto vini molti fini grazie all’influenza del Vulcano. In classifica sorprende in maniera positiva, la presenza del vino Femina 2014 di Cantine Patria e di ‘a Rina 2014, il vino entry level di Girolamo Russo. E della cantina Tornatore che non solo piazza il suo Trimarchisa '14 tra i primi quattro vini più buoni con 93/100 ma garantisce posizioni altrettanto importanti ad altre due etichette.

Ecco la classifica dei vini altamente raccomandati

  • Cantine Patria, Femina 2014 – 93 punti
  • Girolamo Russo, ‘a Rina 2014 – 93 punti
  • Graci 2014 – 93 punti
  • Tornatore, Trimarchisa 2014 – 93 punti
  • Aitala Doc Etna Rosso 2013- 92 punti
  • Azienda agricola Falcone, Aitho 2014 – 92 punti
  • Girolamo Russo, Feudo di Mezzo 2014 – 92 punti
  • Nicosia, Lenza di Munti 2013 – 92 punti
  • Nicosia, Fondo Filara 2013 – 92 punti
  • Piano dei Daini Doc Etna Rosso 2014 – 92 punti
  • Tornatore, Pietrarizzo 2014 – 92 punti
  • Vini Franchetti, Passorosso 2014 – 92 punti
  • Al-Cantara, Lu Veru Piaciri 2014 – 91 punti
  • Azienda agricola Ciauria 2014 – 91 punti
  • Cantine Patria Doc Etna Rosso 2013 – 91 punti
  • Cantine Russo, Rampante 2010 - 91 punti
  • Feudo Cavaliere, Millemetri 2009 - 91 punti
  • Nicosia, Classic 2013 – 91 punti
  • Pietro Caciorgna, Guardoilvento 2014 – 91 punti
  • Planeta Doc Etna Rosso 2014 – 91 punti
  • Tenuta delle Terre Nere Doc Etna Rosso 2014 – 91 punti
  • Terre dell’Etna Doc Etna Rosso 2013 – 91 punti
  • Ampelon Calderara, Passo alle Sciare 2013 – 90 punti
  • Antichi Vinai 1877, Petralava 2012 – 90 punti
  • Emanuele Scammacca del Murgo 2014 – 90 punti
  • Fischetti, Muscamento 2012 – 90 punti
  • Nicola Gumina, Filici 2012 – 90 punti
  • Nicosia, Sosta Tre Santi 2012 – 90 punti
  • Nicosia, Vulka 2014 – 90 punti
  • Pietradolce, Contrada Rampante 2014 – 90 punti
  • Scilio, Valle Galfina 2014 – 90 punti
  • Tenuta di Fessina, Il Musmeci 2011 – 90 punti
  • Tenuta Masseria Setteporte 2014 – 90 punti
  • Tenuta Masseria Setteporte, Nerello Mascalese 2013 – 90 punti
  • Tornatore Doc Etna Rosso 2014 – 90 punti
  • Vino Nibali, Kirnao 2014 – 90 punti

C.d.G.

 
 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY