Banner
Banner
10
Ago

Pinot Grigio, prima vendemmia del consorzio Delle Venezie. E si attende l'Erga Omnes

on 10 Agosto 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

di Maristella Vita

Il Pinot Grigio delle Venezie, la nuova Doc che ambisce a ripercorrere le fortune del Prosecco, è alla sua prima vendemmia. 

Ancora un paio di settimane e le “forbici” procederanno al taglio dei grappoli negli oltre suoi 24mila ettari nel Nord-Est. Siamo vicini alla soglia simbolica delle prime 100 aziende associate, segnala Albino Armani,  presidente del Consorzio, provenienti da tutte le aree della Doc; non solo aziende socie di gruppi cooperativi, nostri partner fin dall’inizio; oggi sono presenti anche importanti gruppi industriali (alcuni esterni al territorio di produzione); i grandi player ci sono, stanno entrando anche i singoli produttori, e l'obiettivo è quello di crescere ancor di più. Il Pinot Grigio è la quarta varietà di uva coltivata in Italia con una crescita negli ultimi cinque anni pari al 144%. Con la costituzione del Consorzio volontario di tutela vini Doc “delle Venezie”, associazione dei produttori e imbottigliatori trentini, veneti e friulani del Pinot Grigio, a partire da questa vendemmia 2017 le uve di “grigio” raccolte in Veneto, Friuli e Trentino potranno essere commercializzate unicamente con questa denominazione di origine.

Complessivamente i vigneti della nuova Doc hanno un potenziale produttivo di quasi 2 milioni di ettolitri (260 milioni di bottiglie) distribuito su oltre 24 mila ettari: 13.400 ettari in Veneto, 8.000 in Friuli Venezia Giulia e quasi 3.000 nella provincia di Trento; si tratta del 43% del Pinot Grigio di tutto il mondo, ricorda Armani. Le tappe che ora attendono il Consorzio sono il riconoscimento da parte del Ministero dell'Agricoltura della “tutela”. A quel punto le decisioni che verranno assunte potranno avere efficacia “erga omnes”, cioè anche nei confronti dei non associati. Per ottenere il riconoscimento ministeriale, però, il Consorzio deve essere rappresentativo di almeno il 35% dei viticoltori e di almeno il 51% della produzione di competenza dei vigneti iscritti, e raggiungere almeno il 40% dei viticoltori ed il 66% della produzione di competenza. Tutte le bottiglie di Doc “delle Venezie” Pinot grigio saranno poste al consumo con il contrassegno di Stato (fascetta), conformemente alle decisioni dei produttori trentini, friulani e veneti. Di fatto il Nord-Est di Italia diverrà il più importante bacino mondiale di Pinot grigio e il prodotto potrà avvalersi della protezione delle Doc storiche e della nuova Doc “della Venezie.

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it