Banner
Banner
22
Mag

Aste Bolaffi, i vini Conterno a ruba. Venduta una bottiglia di whisky del '66 a 50 mila euro

on 22 maggio 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

Top lot Bowmore Bouquet Single Malt 1966 Samaroli venduto a 50 mila euro


(Sei bottiglie di Monfortino Conterno vendute a 8.100 euro)

Si è chiusa con un realizzo totale di 650.000 euro (diritti inclusi) e una percentuale di lotti venduti superiore al 90% la decima asta di Vini pregiati e distillati, organizzata in Sala Bolaffi a Torino in collaborazione con Slow Food Editore.

Protagonisti della vendita, molto partecipata da clienti in sala, collegati su internet e al telefono da ogni parte del mondo – in particolare dall'Asia, con Giappone e Hong Kong in testa, ma anche da Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti - i vini italiani più rinomati, le etichette francesi più celebri e i distillati di pregio. Il top lot dell'asta, aggiudicato a 50 mila euro, è un Bowmore Bouquet Single Malt Scotch Whisky 1966  Samaroli imbottigliato nel 1984 in soli 720 esemplari  (lotto 751). Nel capitolo dei distillati e vini fortificati, si distinguono anche due lotti di Macallan Pure Highland Malt: tre bottiglie del 1958, vendute a 8.100 euro (lotto 774) e tre del 1962, a 5.500 euro (lotto 783).


(La bottiglia di Bowmore venduta a 50 mila euro)

Passando ai vini, per il Piemonte i top lot sono due selezioni da sei bottiglie ciascuna di Barolo Monfortino Riserva 1958 di Giacomo Conterno, aggiudicate a 8.100 euro ognuna (lotti 301 e 302); 12 bottiglie di Barolo 1967 della stessa prestigiosa cantina delle Langhe, vendute a 5.000 euro (lotto 276); tre bottiglie di Barbaresco Santo Stefano di Neive Riserva Etichetta Rossa 1985 di Bruno Giacosa, cedute a 4.500 euro (lotto 372). Per la Toscana, invece, i migliori realizzi sono quelli di sei bottiglie di Brunello di Montalcino Case Basse Gianfranco Soldera, inclusa anche la celebre Riserva 1983 (lotto 504, 4.250 euro), due selezioni da sei bottiglie ciascuna di Masseto 2012 (lotto 549, 4.000 euro) e Masseto 2013 (lotto 550, 4.000 euro), entrambe in scatola originale.

Per quanto riguarda la Francia,  infine, tra i Bordeaux i top lot sono due lotti di Château Cheval Blanc 2015 con cassa originale in legno: una bottiglia Imperiale (lotto 92, 6.250 euro) e tre magnum (lotto 91, 5.000 euro). Tra i vini della Borgogna, invece, una bottiglia di Romanée-Conti Grand Cru 1972 Côte de Nuits del Domaine de la Romanée-Conti (lotto 42, 6.250 euro), una di La Tâche Grand Cru 1945 dello stesso Domaine (lotto 37, 3.750 euro) e una di Chambertin Grand Cru 1990 Côte de Nuits del Domaine Armand Rousseau (lotto 48, 4.750 euro). 

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY