Banner
Banner
29
Apr

Will e Kate, i vini per il banchetto Voi cosa avreste scelto per queste nozze?

on 29 Aprile 2011. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La provocazione

Due vini niente di che ma forse molto molto british, almeno uno di essi. Forse solo così si potrebbe giustificare la scelta delle etichette per il matrimonio dell’anno, o forse, del secolo.

In ogni caso la realtà ha superato la fantasia e dà un nome a Cenerentola: si chiama Kate, o meglio Catherine Elizabeth Middleton, che alle 12.20 ha pronunciato il fatidico "I will" nell'abbazia di Westminster davanti a 1.900 invitati, mezzo milione di turisti e di londinesi, che si sommano agli oltre due miliardi e mezzo di persone che hanno seguito l'evento in diretta tv. La principessa Kate di Galles, ma anche Duchessa di Cambridge, è questo il titolo che la Regina ha voluto regalarle, ha indossato per il giorno più importante della sua vita un abito che "ricorda un fiore che si apre", color avorio con un corpetto di pizzo bianco a maniche lunghe, con un piccolo scollo a V e che lei stessa ha disegnato insieme a Sarah Burton, il direttore creativo della griffe Alexander McQueen. Dopo le nozze, Buckingham Palace ha aperto i cancelli per una colazione riservata a 650 ospiti e offerta dalla regina Elisabetta. Il pranzo, preparato da 24 chef, è stato accompagnato da un bianco di Chapel Down, un'azienda del Kent (costo a bottiglia dalle 8.50 alle 14 sterline).

Durante la cena, offerta dal principe Carlo, invece, si brinderà con champagne Pol Roger non millesimato da 30 sterline a bottiglia.

 

E voi, quali vini avreste scelto per le nozze - forse - più importanti del secolo?

Stefania Paglino

Share

Commenti  

 
0 #1 Massimiliano Montes 2011-04-29 19:56 Visto l'alto numero di invitati ed i tagli agli appannaggi della corona è comprensibile una tale scelta.
Io avrei lasciato gli stessi vini per gli invitati, ma per il tavolo degli sposi avrei scelto un Riesling (niente francesi, per carità) e come champagne… Bollinger RD 1973, millesimo strepitoso, lo stesso che fu servito al matrimonio di Lady Diana.
Citazione
 
 
0 #2 Davide 2011-04-29 20:38 un bel tavernello Citazione
 
 
0 #3 Stella da Roma 2011-04-30 01:33 Probabilmente…un Moet & Chandon, Dom Perignon potevano permetterselo!! ! Citazione
 
 
0 #4 Giacomo Lodato 2011-05-01 01:14 …magari potevano proporre il "prezioso" regalo del Marchese Vittorio de' Frescobaldi (uno dei pochi invitati italiani): Brunello Riserva di Castelgio! Citazione
 
 
0 #5 Walter Brescia 2011-05-01 02:08 Bisognerebbe conoscere il menu per poter abbinare correttamente i vini. In ogni caso tutti vini italiani, compreso gli spumanti. Sono stato al Vinitaly e ho potuto vedere (anzi gustare) gli spumanti della Franciacorta che ormai sono diventati a dir poco eccellenti. Citazione
 
 
0 #6 terre in moto 2011-05-01 09:55 io avrei brindato con i magnifici vini siciliano IGT TERREinMOTO un bianco SCIROCCO-CATARATTO, un GRECANICO-HELIOS ed un NERO D'AVOLA-SUPREMO Citazione
 
 
0 #7 Davide Di Benedetto 2011-05-01 12:13 Tutto dipende dal menu… ma avrei osato i miei preferiti
"Bric Balin - Barbaresco" 2007 Moccagatta (Piemonte) Rosso
"La Rocca Soave Classico" Pieropan 2006
Champagne Schramsberg 2007 "Brut Rose"
Citazione
 
 
0 #8 Davide 2011-05-01 13:57 Citazione terre in moto:
io avrei brindato con i magnifici vini siciliano IGT TERREinMOTO un bianco SCIROCCO-CATARATTO, un GRECANICO-HELIOS ed un NERO D'AVOLA-SUPREMO


di parte o mi sbaglio ?
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY