Banner
Banner

Banner

26
Ott

La battaglia delle regine: festa ed emozioni in Valle d’Aosta

on 26 Ottobre 2011. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La curiosità


Fontine di alpeggio

Risale al XVII secolo la battaglia delle mucche, dette regine in Valle d’Aosta, la più piccola regione d’Italia, dove l’altitudine dei pascoli varia dai 400 ai 4800 metri ed è regno incontrastato della pregiata razza autoctona pezzata rossa.

Il 23 ottobre ad Aosta le bovine finaliste si sono sfidate all’interno di un’arena in combattimenti alla fine dei quali sono state incoronate le regine dell’anno, divise in tre categorie: prima categoria oltre i 590 chilogrammi; dai 540 ai 590 la seconda categoria e fino a 540 chilogrammi la terza categoria. La manifestazione, che inizia in primavera e prosegue fino all’autunno, prevede delle vere e proprie battaglie a colpi di cornate tra maestose bovine adulte gravide, in cui è innato l’istinto di predominare sulle altre, ma che per la delicata condizione in cui si trovano fanno molta attenzione a non ferirsi a vicenda.

“Le batailles de reines – ci spiega Roberto Ronc, funzionario della Regione Valle d’Aosta – è probabilmente l’evento regionale più conosciuto e che coinvolge quasi tutti i comuni del territorio, non a caso in questo territorio si riscontra il più alto rapporto bovini/abitante d'Italia. I combattimenti per la supremazia tra bovine all’interno dello stesso gruppo e tra mandrie diverse sono una pratica istintiva usuale durante la permanenza in alpeggio”. Dal latte di queste vacche e dalle razze pezzata nera e bruna valdostana, esemplari tipici dell'habitat alpino, si produce un ottimo burro d’alpeggio e soprattutto il simbolo caseario della regione: la fontina dop”. Il segreto del prodotto più conosciuto della zona viene così spiegato da Roberto: “Latte, caglio e savoir faire sono gli ingredienti principali della fontina dop. Ogni annata e ogni alpeggio danno prodotti diversi e l’annata attuale ha prodotto delle fontine dalle caratteristiche irripetibili, grazie all’insolita ondata di calore e all’anticipata fioritura della vegetazione negli alpeggi”.


Roberto Ronc

Per riconoscere una fontina dop di alpeggio basta controllare il marchio: quelle di alpeggio hanno inciso un numero inferiore a 500. La stagionatura nelle cantine dura minimo un anno, durante il quale le forme vengono girate mediamente settanta volte. In attesa di conoscere le prossime vincitrici del Concorso “Fontina d'Alpage”, organizzato ogni anno dall’Assessorato Agricoltura e Risorse Naturali della Regione Valle d’Aosta, abbiamo assaggiato le prime tre classificate del 2009 e del 2010 tutte provenienti da piccolissimi alpeggi ed abbiamo scoperto una complessità ed un carattere ben diverso dalla usuale, forse scontata, morbidezza della pasta e dolcezza del sapore.

Le regine vincitrici del 2011 sono state le bovine Seresse in prima, Couronne in seconda e Rubis in terza categoria. A ciascuna è stato assegnato in premio un “bosquet”, rami di abete decorati con specchi, nastri e fiori rossi, simboli di orgoglio, potenza e fierezza. Per maggiori informazioni: www.regione.vda.it

Daniela Corso

Share

Commenti  

 
0 #1 raffaele 2015-11-14 11:43 Io che sono valdostano dico che ciò avviene nel periodo invernale e bello e la mucca vincente viene soprannominata sovrana assoluta Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it