Banner
Banner
11
Set

E’ morto Stanko Radikon, il “poeta” dei vini naturali

on 11 Settembre 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Lutto

Lo ha fatto sapere il figlio Saša. Aveva un brutto male. Fu uno dei creatori degli “Orange Wines” insieme a Josko Gravner

Aveva lottato, con forza, tenacia e determinazione. Come era nel suo stile di affrontare la vita. Ma Stanko Radikon alla fine ha perso la sua battaglia contro un brutto male. Ci lascia oggi, come ha fatto sapere il figlio Saša. E ci lascia un po’ più da soli. 

Lui è considerato il “poeta” dei vini naturali a Oslavia, sul Collio friulano e il papà degli Orange Wines, insieme a Josko Gravner. Amava sempre dire che non modificava mai quello che poteva dare un grappolo d’uva. Ora l’azienda è nelle mani del figlio Saša. I vini di Radikon erano considerati troppo “estremi”, ma lui non si lagnava mai di questa cosa: “Non pretendo che piacciano a tutti”. Ma Radikon, nel bene e nel male, ha fatto la storia del vino italiano.

Il suo percorso di ricerca comincia nelle campagne al confine con la Slovenia nel 1977, costellato da intuizioni importanti per l’evoluzione della viticoltura friulana e italiana: prima, alla fine degli anni ‘80, la scommessa controcorrente sul legno e la sfida alla coeva diffusione dell’acciaio (usato nei primi anni di lavoro), con il ritorno alla barrique e la produzione di grandi Merlot. Poi, dal 1995, il perfezionamento di lunghe macerazioni sulle bucce di uve bianche in grandi tini a tronco conico che sostituiscono le barrique, che darà origine ai cosiddetti orange wines, risultato di un approccio radicale tanto in vigna quanto in cantina; in parallelo alle sperimentazioni di un altro gigante della viticoltura estrema naturale come Josko Gravner, che gli è stato compagno d’avventura e concorrente al tempo stesso. Il suo obiettivo era quello di produrre vini buoni e naturali. Ribolla gialla, Oslavia, ma anche Friulano e Chardonnay. E la capacità di far parlare di sé, che si trattasse di raccogliere elogi o critiche. Ora toccherà al figlio Saša tenere alto il nome dei vini con l’inconfondibile stile Radikon.

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it