Banner
Banner
04
Dic

Le bollicine più buone d'Italia: a Roma presentata la guida "Sparkle 2018"

on 04 Dicembre 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La guida

di Antonio Stanzione, Roma

E' stata presentata a Roma, "Sparkle 2018", la guida dedicata alle bollicine secche italiane, edita da Cucina&Vini. 

L’evento si è tenuto in quella che ormai è la sua storica cornice, l’hotel Westin Excelsior in via Veneto, nel cuore della dolce vita. Oltre 70 le aziende presenti ai banchi d’assaggio e circa 300 vini in degustazione che hanno deliziato e talvolta strabiliato. Tanti i volti noti del mondo del vino e tantissimi appassionati hanno affollato le sale di degustazione. Ma Sparkle day non è stato solo vino, infatti, all’interno delle sale erano presenti anche prodotti gastronomici d’eccellenza italiana.


Sulle bollicine che sono riuscito a degustare, mi permetto qualche impressione personale, in particolare sui vini che mi hanno emozionato di più. Parto da quei vini che rappresentano la culla dello spumante italiano, ovvero il Prosecco delle Colline di Conegliano Valdobbiadene, terre candidate a diventare patrimonio nazionale dell’Unesco. Ben nove le cinque sfere portare a casa dai vini veneti ed in particolare da quegli spumanti che nascono dalle uve arroccate su questo bellissimo paesaggio.

Ma la corona, per quantità di vini premiati, spetta alla Lombardia, regione che senza dubbio ospita una delle zone a vocazione spumantistica più importante d’Italia: ben 28 i vini lombardi, non tutti Franciacortini, che hanno avuto il massimo riconoscimento.

A pari merito per numero di etichette, quattro, che si aggiudicano le 5 sfere, Piemonte ed Alto Adige; l’Abruzzo e la Puglia portano due referenze al massimo riconoscimento, mentre si fermano solo ad una etichetta il Friuli Venezia Giulia, le Marche, l’Umbria e la Sicilia.

Ho degustato tantissimi prodotti, quasi tutti noti; tra quelli che mi hanno emozionato ci sono senza dubbio Palazzo Lana Satèn 2008 di Guido Berlucchi e, ancora in Franciacorta, il Quinque Extra Brut di Uberti, vino dalla suadente eleganza; in Trentino, tra le cinque sfere, da segnalare il Trento Brut 51,151 di Moser ed il Trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore Extra Brut 2006; espressione del territorio anche il Trento Riserva Lunelli Extra Brut 2009; in Umbria, La Palazzola colpisce con i suoi spumanti dal metodo ancestrale; chiudo col segnalare un’etichetta del Friuli, il Rosè de Noir Dosage Zero 2014 di Villa Parens, un vino dall’animo nobile e austero. 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it