Banner
Banner
17
Ott

Kuaska racconta il meglio dei birrifici siciliani: "Sfruttano la biodiversità dell'Isola"

on 17 Ottobre 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Taormina Gourmet 2016


(Kuaska e Mauro Ricci - ph Vincenzo Ganci)

Cinque birre per presentare il meglio della produzione artigianale siciliana. Questo il cuore della degustazione a cura di Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, che si è tenuta oggi a Taormina Gourmet. Ad affiancarlo durante l’evento sono stati Mauro Ricci e Andrea Camaschella.

Kuaska, considerato oggi uno dei maggiori esperti di birra a livello internazionale, ha illustrato il quadro nazionale, spiegando come su circa un migliaio di produttori di birra artigianale in Italia, una cinquantina siano siciliani. "Molti di questi produttori – ha spiegato – hanno sfruttato la biodiversità presente nell’isola per cercare prodotti molto amati all’estero. Oggi, infatti, l’80% della produzione viene venduta oltre i confini nazionali, anche se contestualmente sempre più ristoranti italiani accolgono nelle loro carte le birre dell’isola". Rivolgendosi agli studenti dell’istituto alberghiero di Taormina, presenti in sala, Kuaska ha poi sottolineato come un settore ancora non del tutto esplorato possa offrire nuove opportunità lavorative.
 
LA DEGUSTAZIONE
Le cinque birre scelte sono state presentate dai loro produttori. La prima si chiama “Kore” ed è prodotta dal birrificio “Epica” che lavora sui Nebrodi. Ottenuta da luppoli americani, è una birra estremamente secca e un po’ beverina. Caratterizzata da un bouquet ricco, si completa con una lieve speziatura di pepe rosa.

La seconda proposta è “Bionda II” del birrificio “24 Baroni” di Nicosia. Ottenuta per caso, fa utilizzo di “miele di sulla” (un fiore rosso coltivato in Sicilia e sostituito in altre regioni dall’erba medica). Si presenta particolarmente beverina per essere una birra al miele.

Terza proposta è stata la “Special Ale” del birrificio “Paul Bricius” di Vittoria. Si tratta di una birra di estrazione belga, caratterizzata dall’utilizzo di orzo coltivato autonomamente dal produttore. Ad emergere è senza ombra di dubbio il suo grande equilibrio.

La quarta proposta che abbiamo degustato è la “Berenice” del birrificio “Kottabos”. È una birra che riporta in America e utilizza malti dolci ma luppoli amari. Da questo contrasto deriva il suo principale punto di forza.

Ultima proposta è stata “Tempora” del “Cantirrificio Vittoria”. Ottenuta con una filosofia che vuole sublimare il concetto di birra in vino, si caratterizza per una gradazione alcolica molto elevata (10 gradi), determinata dal suo processo d’invecchiamento.

Giorgio Romeo


ALCUNE IMMAGINI DELLA DEGUSTAZIONE











 
 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it