Banner
Banner
28
Ott

Baglio del Cristo di Campobello, spettacolo a TG2018: verticale di Lalùci mai vista prima

on 28 Ottobre 2018. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Taormina Gourmet 2018


(Andrea Gori, Riccardo Cotarella e Carmelo Bonetta)

A Campobello di Licata in provincia di Agrigento nasce l'azienda di Baglio del Cristo di Campobello. Nel giro di pochi anni arriva il successo.

“Essere vignaiolo non è facile, faccio quello che mi piace fare",  afferma Carmelo Bonetta. L'enologo è Riccardo Cotarella, con l'azienda ha creato un rapporto più affettivo che professionale. “I vini sono unici, freschi e minerali non ridondanti con un'alta potenzialità di invecchiamento”. A condurre la degustazione, la verticale di Lalùcì, Andrea Gori, Riccardo Cotarella e Carmelo Bonetta. Il grillo Lalùcì è uno dei vitigni più interessanti nel panorama siciliano. Deriva dall'incrocio di due varietà storiche, il Catarratto e il Moscato d'Alessandria. In un unico vitigno troviamo corpo, struttura e noti aromatiche. E' la verticale più ampia, mai fatta prima.

Le nostre degustazioni: 

Lalùci 2017
 Annata molto calda e strana. In bocca il carattere sembra più nordico che siciliano. All'olfatto note floreali che evolvono in mela, pera e frutta candita.

Lalùci 2016
Annata più equilibrata e fresca rispetto alla precedente. Il contenuto di acidità è maggiore, le note candite sono più dolci.

Lalùci 2015
Annata umida soprattutto nell'ultima parte dell'estate. Vino piacevole con tracce di vaniglia. Il vino evolve senza perdere la  propria mineralità.

Lalùci 2014
Grande annata. Le uve sono state raccolte una settimana prima rispetto al solito. La 2015 ha una 'carnosità' maggiore e più intrigante.

Lalùci 2013
Annata molto piovosa. Fine ed elegante.

Lalùci 2012
Annata torrida e difficile. Il segreto della longevità di un vino e l'acidità. Si avvertono sensazioni tipiche del passito di Pantelleria. E' un vino che non poteva fare a meno della tecnica dell'enologo. Questo è uno dei territori che meglio valorizza la produzione biodinamica.

Lalùci 2011
Annata calda, più secca del normale. E' evidente la nota acida, salina e iodata. Note agrumate, non di arancia ma di mandarino tardivo che evolve in pompelmo. E' un vino di carattere, dalla forte personalità.

Lalùci 2010
Annata famosa in Europa per le abbondanti piogge e l'estate più fresca. Buona l'acidità e la componente agrumata.

Annalucia Galeone

ALCUNE IMMAGINI DELLA VERTICALE







 

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY