Banner
Banner
22
Ott

Lungarotti mette in mostra i suoi gioielli: a Taormina Gourmet anche un'etichetta del 1977

on 22 Ottobre 2017. Pubblicato in Taormina Gourmet 2017

di Annalucia Galeone, Taormina

La Docg Torgiano rosso riserva Vigna Monticchio Rubesco di Lungarotti è stata la protagonista di una interessante degustazione a Taormina Gourmet guidata da Paolo Di Carlo con la partecipazione di Alessandro Alì, il direttore commerciale. 

Nel 1990 il rosso riserva ha ottenuto la Docg. Il progetto della cantina voluta da Giorgio Lungarotti include il museo del vino e dell'olio e una conoscenza approfondita del contesto pedoclimatico con l'installazione di capannine climatiche per il monitoraggio. Vigna Monticchio è considerato il cru di famiglia, nasce con l'idea di fare un vino da invecchiamento in 100 botti di rovere francese da 50 ettolitri l'una. Inizialmente i vitigni utilizzati erano Sangiovese e Canaiolo, quest'ultimo è stato successivamente abbandonato.

I nostri assaggi:

2010 Docg Torgiano riserva Vigna Monticchio Rubesco Vigna Monticchio - Annata presentata all'ultimo Vinitaly. Sentori di frutta rossa, prepotenti le note balsamiche, sono lontani i profumi di evoluzione. Il colore è compatto. Aggressivo e tannico.

2009 Docg Torgiano riserva Vigna Monticchio Rubesco Vigna Monticchio - Sangiovese 100%. E' stata una grande annata. Ha una bella verticalità, si apre gradualmente. Sentori di viola e note ematiche, le terziarie sono in sottofondo. Al palato è astringente, il tannino è persistente ma non invadente.

2004 Docg Torgiano riserva Vigna Monticchio Rubesco Vigna Monticchio - Colore rubino intenso. Frutta matura, note di spezie, imponenti quelle ematiche. Al naso, l'evoluzione olfattiva è equilibrata. Ha un tannino piacevole, non rude smussato dal lavoro del tempo.

2000 Docg Torgiano riserva Vigna Monticchio Rubesco Vigna Monticchio - Colore tendente al granato. Annata calda, le note ematiche sono invadenti, funghi, sottobosco e frutta matura ma non da confettura. E' un vino dal grande corpo, la presenza della frutta è avvolgente, ha davanti a sé una lunga evoluzione.

1997 Docg Torgiano riserva Vigna Monticchio Rubesco Vigna Monticchio - E' stata un'annata spartiacque, la migliore secondo Giorgio Lungarotti. E' un vino maturo, dal colore granato e profumi eleganti. Lo spessore è lo stesso del 1977.

1977 Docg Torgiano riserva Vigna Monticchio Rubesco Vigna Monticchio - Al naso è di una pulizia impressionante, torrefazione di caffè e carruba. Importante la componente acida, Il vino è in splendida forma pronto a evolvere ancora. Ha una splendida persistenza, la confettura rimane a lungo in bocca. Straordinario l'equilibrio.

ALCUNE FOTO DELLA DEGUSTAZIONE (ph Vincenzo Ganci)




(Paolo Di Carlo e Alessandro Alì)







Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it