Banner
Banner
22
Ott

Non solo vino, non solo contenuto: a TG2017 l'importanza delle etichette

on 22 Ottobre 2017. Pubblicato in Taormina Gourmet 2017

Non solo vino. Non solo contenuto. A Taormina Gourmet 2017 si parla anche di immagine e packaging con Simonetta Doni, esperta designer di etichette di vino.

La domanda con cui si apre il dibattito è: "quanto è importante l'immagine nel mondo del vino e dei consumi?". A rispondere nel corso del seminario è Vincenzo Russo, docente di Psicologia e Marcketing dei Consumi dell'Università Iulm di Milano. "Non siamo macchine pensanti che si emozionano ma macchine emotive che pensano. Per tale ragione, scegliamo in seguito all'attivazione di emozioni e solo in seguito a tali scelte, troviamo giustificazioni". Nel corso della masterclass, Simonetta Doni descrive una varietà di etichette che diventano esempio didattico per comunicare oggi il vino. Si comincia da nozioni di base, mai trascurabili, che richiedono innanzitutto semplicità nel nome del vino, immagini pulite e focus sulla storia e la tradizione dei territori..

Ecco le etichette esaminate

Doc Valpolicella Classico Secondo Marco, designer Alselmi e Morandini - L'etichetta racconta la storia e con una frase in dialetto riporta dentro il territorio.

Doc Etna Rosso Contrada Villagrande, Barone di Villagrande, Designer Leonardo Recalcati - Un esempio interessante che punta alla valorizzazione del territorio con disegni che umanizzano il vulcano.

Doc Chianti Classico San Leonino Bertani Domains - In etichetta il racconto di una leggenda.

Doc Chianti Classico Gran Selezione Colledilà, Barone Ricasoli - L'etichetta attinge dal patrimonio storico familiare con il riferimento ad un albero genealogico antichissimo.

Addiaccio 15, Podere Il Balzo - Il nome vuol dire "stare al freddo". L'etichetta interpreta la rivalsa attuata dall'azienda su un vigneto che era stato colpito dalla grandine.  Il marchio nasce da una impronta di vite tagliata.

Doc Sicilia Syrah Graffetta, designer Stefano Giuseppe Dell'Orto - In etichetta viene messa in mostra una barriera corallina e una gazza che ruba ciò che è prezioso.

Docg Barolo Cannubi Damiliano - Un vino da meditazione, pertanto associabile al gioco degli scacchi. Da questa riflessione la nascita di etichette con i pezzi degli scacchi.

Opus One, Report Mondavi e Philippe de Rothschild - In etichetta, due visioni, due facce che si voltano le spalle e raffigurano i due modi di intendere il vino per i produttori.

F.L.

ALCUNE FOTO DEL SEMINARIO (ph Salvo Mancuso)

















 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it