Banner
Banner

Vinitaly 2018

18
Apr

Il Lugana Riserva Sergio Zenato e la sfida del tempo: tasting con vini del 1993

. Pubblicato in Vinitaly 2018


(ph Tarowski)

“Erano i primi anni ’60 quando mio padre Sergio ha creduto e investito nelle straordinarie potenzialità di un vitigno - racconta Nadia Zenato -, rendendolo un grande bianco, oggi conosciuto in tutto il mondo. E il Lugana Riserva Sergio Zenato, l’etichetta a cui mio padre ha voluto appore la propria firma, rappresenta la massima espressione del valore che diamo alla terra, al rispetto dei tempi della natura, al lavoro in vigna e in cantina”.

18
Apr

Etna, Vulture e Chianti Classico: Tenute Piccini mette in mostra i "gioielli" di famiglia

. Pubblicato in Vinitaly 2018

Degustazione decisamente unica e originale quella proposta da Tenute Piccini capace di accompagnare i partecipanti in un viaggio tra alcuni dei territori più vocati della vitivinicoltura italiana.

18
Apr

Birra, succo di mela, chutney e limonata madre: ecco le 21 eccellenze del Sol&Agrifood

. Pubblicato in Vinitaly 2018

Birre, succo di mela, chutney ai pomodori e cocco e poi baccalà in scatola, coppa affinata all’amarone, prosciutto cotto di cinta senese: sono solo alcuni dei 21 prodotti selezionati, tra quelli esposti a Sol&Agrifood, dai critici enogastronomici Marco Gatti e Paolo Massobrio per il Premio Golosario.

18
Apr

Un nuovo vip produce vini: Michele Placido presenta a Verona le sue 8 etichette

. Pubblicato in Vinitaly 2018


(Gerardo Volpone, Violante e Michele Placido)

Da Ascoli Satriano a Verona: al Vinitaly 2018, il debutto ufficiale delle etichette di vini nati dalla promessa che si sono scambiati gli amici d’infanzia Michele Placido e Domenico Volpone nel 1974. 

18
Apr

I Vini Vulcanici in degustazione: nei calici etichette da Etna, Giappone, Grecia e Capoverde

. Pubblicato in Vinitaly 2018

di Alma Torretta

“Vulcanici si nasce” è il titolo della degustazione d’approfondimento che quest’anno le Donne della Vite hanno organizzato al Vinitaly perché quelli vulcanici sono vini che “hanno un’identità che nasce dalla profondità, dal quel particolare suolo in cui affondano le loro radici - ha sottolineato il presidente dell’associazione Valeria Fasoli – e da zone di produzione dal paesaggio notevole. Per queste ragioni sono vini che riflettono particolarmente bene lo spirito delle Donne della Vite le cui attività sono sempre incentrate sulla terra e sul paesaggio, con un approccio di tipo agronomico, perché non dimentichiamoci che il vino nasce innanzitutto dalla terra, e poi viene tutto il resto”. 

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY