Banner
07
Mag

Le Vitel Étonné nel cuore di Torino

on 07 maggio 2012. Pubblicato in Dove mangio

Piatti della tradizione e bollicine al calice: una piola moderna nel cuore di Torino.

La si potrebbe definire una “piola moderna”, per lo stile informale tipico delle osterie piemontesi ma  accattivante allo stesso tempo, e le ricette della tradizione eseguite magistralmente. Il nome è un simpatico gioco di parole firmato da Bob Noto, ideatore anche di Giole, il vitello logo del locale.

La sala, dall’atmosfera calda ed accogliente e che ospita periodicamente le opere di giovani artisti, è il regno di Luisa Pandolfi, cultrice del vino e con una precedente esperienza  in un’enoteca con libri. In cucina Francesca Feniello, di origini sarde, dalla cui mano prendono vita gustose preparazioni che contaminano le ricette delle sue origini con quelle sabaude.  

Tutti ingredienti che contribuiscono a rendere la sosta in questa locale piacevole e stuzzicante.  Protagoniste dei piatti materie prime freschissime, prevalentemente piemontesi ma non necessariamente a km 0 purché di qualità, scelte personalmente da Luisa da cooperative di piccoli produttori e molte delle quali Presidìo Slow Food. Previsto un menu degustazione a pranzo, che comprende un piatto a scelta tra quelli del giorno, dolce, minerale e caffè a 12 euro, ed uno completo a cena al costo di 30 euro.


Carne cruda battuta al coltello e vitello tonnato

La proposta alla carta prevede alcuni piatti fissi, come l’imperdibile vitello tonnato (ça va sans dire, considerato che dà il nome al locale), la cui salsa è una delle più equilibrate e gustose mai provate, la carne di fassona cruda battuta al coltello, o i tajarin preparati secondo la ricetta langarola con 36 tuorli per chilo di farina.


Tajarin con ragù di salsiccia

Tra i secondi, coniglio all’Arneis ed agnello al forno. Il pane e la pasta sono preparati in proprio. Ottima la proposta di formaggi e quella dei dolci, tra cui crema di mascarpone allo zafferano e semifreddo di pere e cioccolato. Una menzione a parte merita la bella cantina, una “cròta” piemontese dell’800, con una grande scelta di vini piemontesi, ma non solo, che comprende anche interessanti etichette di cantine poco conosciute. Possibilità di vini e, udite udite, bollicine al calice.

Le Vitel Etonné
Via San Francesco da Paola, 4
Torino
Tel. 011/8124621
Carte di credito: tutte
Chiusura: domenica sera e lunedì
 

Daniela Corso

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it