Banner
Banner
21
Giu

IL PERSONAGGIO: Tutta Grillo, Riesling e Tolstoj

on 21 Giugno 2007. Pubblicato in Numero 14 del 21/06/2007

    IL PERSONAGGIO

lorenza_scianna_.jpgUna giovane enologa ha vinto la borsa di studio istituita dall'azienda Planeta. Si chiama Lorenza Scianna e lavora a Marsala. E in questo articolo spiega perché ama i bianchi

Tutta Grillo,
Riesling e Tolstoj


Ha vinto 2.500 euro con una tesi sull'affinamento dei vini bianchi sulle fecce. Tema tecnico, come è giusto che sia per una giovane laureata in enologia a Marsala, grazie al corso di studi istituito dalla facoltà di Agraria di Palermo. Tema caro a tanti enologi che guardano con grande attenzione alla fase dell'affinamento, momento delicato da cui si determinano buona parte delle sorti del vino. Lei si chiama Lorenza Scianna, una passione per la lirica e i classici (Tolstoj, ma non solo) oggi è attivamente impegnata in una cantina marsalese, la Fondo Antico di Giuseppe Polizzotti, a fianco di un bravo winemaker come Vincenzo Bambina. Proprio a Marsala Lorenza ha anche maturato l'idea di abbandonare un corso di studi totalmente diverso e dedicarsi al mondo del vino. Ora ha vinto la borsa di studio istituita dall'azienda Planeta che ogni anno intende così premiare chi si è distinto nel corso di studi e dare la possibilità di migliorare le proprie conoscenze in campo enologico. Un premio consegnato a Palermo qualche giorno fa nell'ambito di Viaggio in Sicilia, la mostra che la cantina di Menfi ha allestito allo Spasimo. "Perché questa tesi? Forse perché amo di più i bianchi, e quello dell'affinamento e un aspetto che mi affascina" dice Lorenza Scianna -"Il mio desiderio è quello di provare a realizzare un bianco longevo che resista al tempo. Credo che in Sicilia si possa fare. Ma non dovremmo correre dietro al mercato che invece li vuole troppo presto e quindi troppo giovani. Ci vuole tempo". E aggiunge: "In Sicilia c'è un clima favorevole alla maturazione completa e complessa delle uve. Quindi il territorio è al nostro fianco, ci vorrebbe solo più coraggio. I profumi? Chiaramente se il bianco è longevo avrà profumi più complessi, minerali. E qui dovremmo educare il consumatore ad apprezzare anche un bianco che non ha l'impatto olfattivo dei vini che hanno appena finito la fermentazione alcolica ma che presenta quelli più complessi dovuti alla sua maturazione". Il vitigno che conosce di più è il Grillo, e le sembra anche l'uva più elegante che si coltivi in Sicilia. Ma il vitigno che più l'affascina è invece il Riesling. Non caso un'altra varietà di uva adatta per bianchi molto longevi da cui si ottengono vini davvero duraturi che sanno di idrocarburi e al palato si avvertono eleganti e ricchi di mineralità.


F. C.
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY