Banner
Banner
03
Dic

on 03 Dicembre 2009. Pubblicato in Le grandi verticali

LE GRANDI VERTICALI

Abbiamo degustato sei annate del vino rosso Barocco dell'azienda Avide di Comiso, splendida interprete del territorio ragusano. Ecco i nostri commenti

Verticale iblea

di Fabrizio Carrera
e Francesco Pensovecchio

Il Cerasuolo di Vittoria è un vino antico che deve il suo nome a Vittoria Colonna Henriquez, fondatrice della città di Vittoria, la quale, nel 1606, lanciò la coltivazione della vite in maniera estensiva promettendo in dono un ettaro di terreno ad ogni colono a condizione che ne coltivasse un altro. Le particelle migliori si trovano ancora oggi tra gli antichi fiumi Ippari e Dirillo.
Qui le condizioni climatiche e di suolo – una tipologia di sabbia rossa e di calcare unici in Sicilia – sono singolarissime. “Bastonaca”, ad esempio, è uno dei toponimi più documentati. Docg dal 2005, precedentemente semplicemente Doc, il Cerasuolo di Vittoria è regolato da un disciplinare che prevede, tra le disposizioni principali, un uvaggio a Nero d’Avola (tra il 50% ed il 70%) e la restante parte a Frappato.
La cantina Avide, acronimo di Azienda Vitivinicola Demostene, vanta in questi luoghi una storia lunga e operosa. Il suo Cerasuolo di Vittoria “Etichetta Nera” è probabilmente il più conosciuto del comprensorio. L’azienda produce però un altro Cerasuolo di più alto profilo, il “Barocco”, iniziato nel 1988. E’ un vino dalla struttura potente e complessa, maturato in botti da 250 lt per 12 mesi e affinato per ulteriori 2 anni in bottiglia. La vigna, presso contrada Bastonaca (il cuore della Docg), è allevata ad alberello con una densità di 7.500 ceppi per ettaro. La produzione oscilla, a seconda delle annate, tra le 12.000 e le 15.000 bottiglie. Avere la possibilità di valutare questo vino dagli elevati standard qualitativi in una mini-verticale dal 1998 al 2003, è un’occasione unica per valutarne l’evoluzione futura e la rispondenza alle caratteristiche di genere.
L’evento-studio, che si è svolto al Cricolo Telimar di Palermo, lo scorso 15 novembre, ci è stato offerto dal giovane agronomo Marco Calcaterra, nipote del titolare notaio Giovanni Demostene, e da Michele Di Donato, nuovo responsabile dell’area commerciale, che naturalmente ringraziamo per l’opportunità concessa.

Di seguito le nostre impressioni:
 

Doc Cerasuolo di Vittoria, Barocco 1998

Colore rosso granato brillante. Nella seconda parte della bottiglia il vino è leggermente più torbido. Il naso è molto ampio, con ancora accenni di fragola, muschio, liquirizia e note balsamiche di eucalipto e menta. In bocca è ancora vivo e animato da tensione. Agile e intenso, dimostra che gli anni – più che per le altre vendemmie – gli hanno giovato per armonia ed equilibrio, amalgamando le due anime del frappato e del nero d’Avola. Lunga persistenza. Uno splendido vino. 90/100

Doc Cerasuolo di Vittoria, Barocco 1999

Colore rosso granato. Il naso non è molto ampio e si avverte il tempo trascorso. Sentori di liquirizia, muschio e sottobosco hanno preso il posto dei piccoli frutti rossi, comunque ancora ben percepibili. In bocca è pacato, sapido, con una pizzico di amaro nel finale. 81/100


Doc Cerasuolo di Vittoria, Barocco 2000

Colore rosso rubino vivo con riflessi granato. Al naso è asciutto e complesso. Si avverte distintamente della frutta rossa in confettura, foglia di pomodoro, pepe e mandorla tostata (nota: a 40 min. dall’apertura non ha cessato di sprigionare i suoi profumi). In bocca è caldo, intenso ma fine. Lunga ed elegante persistenza. 89/100 

Doc Cerasuolo di Vittoria, Barocco 2001

Colore rosso rubino con riflessi granato. Al naso si avvertono meno distintamente i profumi freschi delle uve di provenienza, a vantaggio però di sentori di pino, resina, orzo e oliva. Dal corpo pieno, in bocca è inizialmente disarmonico per i tannini. Dopo poco tempo, la spigolosità si attenua, evidenziando un equilibrio difficile, frutto probabilmente di un’annata piccola. 82/100

Doc Cerasuolo di Vittoria, Barocco 2002

Colore rosso rubino con riflessi viola. Profilo olfattivo agile, soprattutto se paragonato al 2003, emergono la viola, il ribes, la ciliegia. Pungente la speziatura. In bocca è asciutto, austero, meno largo del precedente, più fresco per acidità, ma non per questo più definito. 87/100
 

Doc Cerasuolo di Vittoria, Barocco 2003 (non ancora sul mercato)

Colore rosso rubino con riflessi viola. Profumi primari e varietali di more, ribes, ciliegia nera e melograno. Finemente balsamico. Ampio, ricco, caldo. Nella pienezza s’intravede, giovanissima, una struttura elegante e armoniosa. 90/100


Abbinamenti: il Cerasuolo di Vittoria, Barocco, a nostro parere si abbina in modo eccellente a primi quali risotto al Ragusano DOP, tagliatelle con salsiccia, arrosti di carne rossa, filetto argentino alla brace, agnello al sugo con puré di patate e formaggi stagionati.
 


Le bottiglie utilizzate per la verticale di Barocco


Michele Di Donato, direttore commerciale di Avide durante la degustazione


Le bottiglie utilizzate per la verticale di Barocco


Marco Calcaterra dell'azienda Avide durante la degustazione

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it