Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il caso il 06 Febbraio 2019
di C.d.G.


(Matteo Metullio)

Un fulmine a ciel sereno. Una notizia che arriva senza avvisaglie: chiude lo storico ristorante due stelle Michelin La Siriola a San Cassiano, in Alta Badia con lo chef triestino Matteo Metullio. 

La notizia è stata comunicata dai proprietari del locale Stefan e Wilma Wieser, che hanno annunciato la scelta di spegnere i fornelli del locale dopo 30 anni di attività nonostante le due stelle conquistate nel 2017. Il motivo della decisione è l’addio dello chef, arrivato a San Cassiano nel 2012 dopo varie esperienze, tra cui una al tristellato St. Hubertus dello chef Norbert Niederkofler: è stato Metullio a portare entrambe le stelle a La Siriola, la prima nel 2013, la seconda nel 2017. Lo chef ha preso la decisione alla fine dell'anno scorso, scegliendo di rientrare a casa sua, a Trieste, per questioni familiari: "Devo fare un po’ il papà: non è facile per me e per mia moglie Elena seguire nostro figlio Nicolò, dieci mesi, senza aiuti in Val Badia mentre io lavoro sempre. Ho bisogno di concentrarmi su di loro per un po’, quindi torniamo a Trieste, dove continuerò la consulenza per l’Harry’s Piccolo e dove i miei genitori potranno darci una mano. Per il 2019 andrà così, nel 2020 vedremo. Non è stata una scelta facile, forse sarebbe stato meglio litigare con i Wieser, almeno ci sarebbe stato un motivo di scontro: invece il nostro rapporto è sempre ottimo, per me sono sempre i miei titolari. E quando abbiamo preparato la nota di addio avevamo tutti le lacrime agli occhi. Ma ci sono momenti nella vita in cui senti scricchiolare qualcosa dentro e sai di dover prendere una strada. Ora mia moglie è più serena e lo sono anche io".

I due proprietari hanno scelto di chiudere anzichè sostituire lo chef. Hanno pensato che un team come quello che avevano sarebbe stato impossibile da riformare. La Siriola, che si trova all’interno dell’hotel 4 stelle Casa Cialares, terminerà il servizio il 31 marzo.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search