Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il personaggio il 19 Gennaio 2018
di C.d.G.


(Calogero Cangemi)

di Clara Minissale

Sette generazioni di pastori, una storia di animali da accudire che si perde tra i pascoli della Valle del Belice. E nessuna volontà di sfuggire al proprio destino, dato che l’amore per le pecore ce l’ha nel Dna.

Calogero Cangemi è un ragazzo fortunato perché ha vent’anni e un lavoro che ha scelto e che lo rende “felice ed orgoglioso”. Fa il pastore, come i suoi avi, ma anche il casaro, come suo nonno e suo padre. Idee chiare, entusiasmo, passione. Ci tiene che si sappia che è anche e soprattutto allevatore della razza della Valle del Belice, che con le sue pecore ha partecipato anche a diverse competizioni e nell’ultima si è piazzato secondo in varie categorie: “Queste pecore sono bellissime”, dice con orgoglio. E poi è produttore di pecorino siciliano Dop e vastedda Dop, altra cosa di cui va parecchio orgoglioso “perché – spiega con tutto l’entusiasmo di cui è capace – per arrivare a produrre un formaggio seguendo il disciplinare della Dop, prima devi conoscere le pecore, i pascoli, la mungitura e solo dopo arriva la lavorazione del latte che io faccio con la mie mani”.


L’azienda della sua famiglia, Caseificio Cangemi, si trova a Partanna, in provincia di Trapani e dal 1950 al lavoro di pastori – circa mille le loro pecore - hanno affiancato anche quello di casari. “Lavoro con mio nonno che si chiama come me, Calogero e con la nonna Giovanna. Anche lei fa la casara da cinquant’anni. Col nonno andiamo spesso in giro per manifestazioni o fiere di settore ed in effetti è raro vedere giovani che facciano questo lavoro. Ma io non vorrei fare altro. Amo il pascolo perché la campagna ti dà la vita e se tratti bene gli animali, loro poi tratterranno bene te. A seguire loro si imparar una cosa importantissima, il rispetto. E poi ho anche un riscontro economico per il mio lavoro. Non c’è motivo di non essere contenti”.


Lo ascolti mentre ti racconta del suo amore incondizionato e pensi a quanto questo ragazzo sia fortunato ad avere già così chiare le priorità della (sua) vita. Non ha grilli per la testa ma ogni tanto si concede un po’ di tempo libero da trascorrere con la sua fidanzata, per scattare qualche foto, altra sua passione oppure per andare a ballare. “Ma qualunque cosa io faccia, so che l’indomani alle sei suonerà la sveglia e mi aspetterà una lunga giornata – dice - Prima con le pecore in campagna, poi al caseificio dove ogni giorno, sette giorni su sette, noi lavoriamo il latte. Quindi bisogna consegnare i formaggi nei vari punti vendita. Il pomeriggio, se è necessario, si lavora il terreno e poi c’è la mungitura serale. Ma la mia vita non la cambierei perché se si fa qualcosa con passione, questo è già un premio”.          


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

3) Animelle, fagiolini e tartufo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search