Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi

Andrea Camaschella

Marina V. Carrera

Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone

Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri

Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi

Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri

Enzo Raneri

Mauro Ricci

Emanuele Scarci

Marco Sciarrini

Sara Spanò

Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli

Maristella Vita

Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il personaggio il 10 Luglio 2019
di C.d.G.

È il giovanissimo chef del ristorante gourmet di Cefalù. Il patron Toti Fiduccia: “Il cambio di locale ci ha dato una marcia in più. Con il team un rapporto familiare”


(Giovanni Lullo e Toti Fiduccia)

di Federica Raccuglia, Cefalù (Pa)

Si definisce un cuoco quasi “per caso”, poiché nel suo curriculum c’è un diploma in ragioneria. Poi, tra cene con amici ed esperimenti ai fornelli, ha capito che nella vita poteva fare ben altro. 

Giovanni Lullo, 26 anni, palermitano d’origine, oggi è lo chef di Cortile Pepe, ristorante gourmet nel cuore di Cefalù, in provincia di Palermo, una delle tappe d’obbligo per molti turisti che arrivano in Sicilia. Cortile Pepe, oltre ad essere la sua seconda casa, è un laboratorio di idee che, una volta nate, divengono sapori, colori e raffinate creazioni, con l’ausilio di un team giovane e sempre all’opera. “E’ vero, la mia carriera è nata per caso. Dopo un corso da Niko Romito, al ristorante Reale, sono stato due anni in Abruzzo al Casadonna, per poi tornare a Palermo al ristorante Gagini. Successivamente ho lavorato per l’apertura di Spazio di Roma, con il ruolo di responsabile dei primi piatti e poi mi sono trasferito a Riccione e a Londra. Infine il ritorno nella mia isola, stavolta a Cefalù”, racconta Lullo. Ed è proprio a Cefalù che esplode la sua creatività in cucina che prevede l’utilizzo di pochi ingredienti, tutti del territorio, il rafforzamento dei sapori, giocando molto con estratti e riduzioni. “Cerco di trasmettere nei miei piatti concetti precisi e sapori decisi – spiega il giovane chef – Meglio lavorare con una limitata quantità di ingredienti che confondere il cliente”. Prosegue: “Sia in sala che in cucina siamo tutti molto giovani e c’è davvero molto feeling tra noi – conclude – Il rapporto umano, sia nel lavoro che al di là della cucina, è fondamentale. Qui si respira un ambiente familiare, a fine lavoro si esce insieme e c’è sempre tanta voglia di fare. Nonostante la stanchezza”.


(Polpo arrosto e spuma di caciocavallo - Giovanni Lullo)

A sostenerlo c’è Toti Fiduccia, titolare di Cortile Pepe. Giovane imprenditore nato a Cefalù da una famiglia di ristoratori, Toti capisce fin da subito qual è la sua ambizione, ma non la mette subito a frutto: “Cortile Pepe nasce nel 2015, ma non nella veste che vedete attualmente. L’idea di un ristorante gourmet c’è sempre stata, ma nel tempo abbiamo preferito cambiare il locale, per avere più autonomia di scelte e di orari, poiché ci trovavamo all’interno di una struttura alberghiera. Non cambia nel tempo solo la location, ma anche il tipo di cucina. Un cambiamento che ci ha subito dato grandi soddisfazioni con un aumento del fatturato. Anche se quest’anno la stagione è partita un po’ in ritardo, a causa del maltempo, oggi possiamo dire che il progetto comincia a prendere piede e stiamo andando molto bene”. Il pezzo forte di Cortile Pepe, così come accennato, è il concetto di familiarità, espresso al massimo grazie all’età molto giovane di tutti i componenti del team, di cui Fiduccia fa parte integrante: “Dal ristorante di mio papà ho portato con me il concetto di famiglia. I ragazzi di Cortile Pepe fanno parte di me e del mio progetto, che non esisterebbe senza la loro competenza e il legame che si è instaurato nel tempo tra loro”.


(Ombrina arrosto, salsa di mandorle, crema all'aglio e tartufo nero - Giovanni Lullo)

“Se il nostro è un progetto ambizioso? Lo è eccome, stiamo realizzando qualcosa di importante ma sempre con molta serenità e umiltà. I ragazzi sono tutti molto giovani, vogliamo crescere insieme e vogliamo raggiungere i nostri obiettivi in modo sereno”.

Cortile Pepe
via Nicola Botta, 15 - Cefalù (Pa)
t. 0921 421630


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search