Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il premio il 14 Settembre 2018
di C.d.G.


(Luca Gardini)

Ci dice una cosa la classifica dei "The Wine Sider Best Italian Wine Awards" che premia ogni anno i 50 migliori vini d’Italia. 

Ancora una volta il Piemonte è la regione protagonista di questo premio, con 16 vini su 50 presenti in classifica. Ma, volendo dare una lettura più approfondita, oltra alla "solita" Toscana, emerge il dato dell'Alto Adige che piazza 4 etichette nella lista, tre di queste nelle prime dieci. Il vino migliore del mondo è il Sassicaia. Ed è la prima volta in 50 anni di storia di questo vino, che l'etichetta di Tenuta San Guido conquista il gradino più alto del podio. 

La classifica, nata nel 2012 da un’idea di Luca Gardini e Andrea Grignaffini, negli anni ha saputo dare grande visibilità alle eccellenze vinicole del Paese sul panorama internazionale, approdando anche a Città del Messico, Londra, Hong Kong e Bordeaux. Le 50 etichette italiane in classifica vengono selezionate ogni anno da un comitato tecnico internazionale composto da giornalisti, critici ed esperti che affiancano Gardini e Grignaffini nei tasting alla cieca di oltre 350 referenze.

Lunedì 17, a Milano, presso il Centro congressi Fondazione Cariplo, a partire dalle ore 18,30, (come raccontavamo in questo articolo) sfileranno i 50 vini selezionati e, contestualmente, si procederà anche alla consegna degli Awards, ovvero sei premi speciali fuori classifica, alle aziende, ai vini e al sommelier che si sono distinti nel corso dell’anno. In classifica ci sono 16 vini del Piemonte, 9 della Toscana, 5 della Lombardia, 4 dell'Alto Adige e della Sicilia, 3 delle Marche, 2 di Emilia Romagna, Veneto e Friuli, un'etichetta del'Abruzzo, della Campania e della Sardegna

ECCO LA CLASSIFICA

  1. Sassicaia 2015, Tenuta San Guido
  2. Barbaresco Asili Vecchie Viti 2012, Roagna
  3. Tenuta Nuova 2013, Azienda Agricola Casanova di Neri
  4. Sauvignon The Wine Collection 2015, Cantina Produttori San Michele Appiano
  5. Vin Santo di Vigoleno 2008, Azienda Agricola Lusignani Alberto
  6. Quinque - Cuvée 5 Vendemmie, Azienda Agricola Uberti
  7. Vacchio Samperi perpetuo/solera, Marco De Bartoli
  8. Vigna dell'Impero 2015, Tenuta Sette Ponti
  9. Private Cuvée Andreas Huber 2016, Pacher Hof
  10. Troy Chardonnay Riserva 2015, Cantina Tramin
  11. Trebbiano d'Abruzzo 2014, Azienda Agricola Valentini
  12. Donna Franca, Florio
  13. Grattamacco Rosso 2015, Grattamacco
  14. Gavi Docg del Comune di Gavi Vecchia Annata 2009, Broglia
  15. Hérzu 2016, Ettore Germano
  16. Sfursat 5 Stelle 2015, Nino Negri
  17. Barolo Riserva 1752 Cannubi 2010, Damilano
  18. Langhe Riesling 2016, Ca' del Baio
  19. Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2013, Il Marroneto
  20. Monprivato 2013, Giuseppe Mascarello
  21. Collezione esclusiva 2007 Giovanni Cavalleri 2007, Gian Paolo e Giovanni Cavalleri
  22. Vigna 1922 2015, Torre San Martino
  23. Barolo Docg 2014 Cerretta, Schiavenza
  24. Galatrona 2016, Petrolo
  25. Barolo Monvigliero 2014, Alessandria Fratelli
  26. Annamaria Clementi 2008, Ca' del Bosco
  27. Furore Bianco Fiorduva 2016, Marisa Cuomo
  28. Barolo Rocche di Castiglione 2014, Vietti
  29. Donna Daria 2015, Conte Emo Capodilista La Montecchia
  30. Contrada Salvarenza - Vecchie Vigne 2015, Azienda Agricola Gini
  31. Cerequio 2013, Michele Chiarlo
  32. Barolo Cannubi 2014, Azienda Agricola Brezzi
  33. Barolo Vigna Elena Riserva 2012, Elvio Cogno
  34. Asinone 2015, Poliziano
  35. Sincaru 2015, Surrau
  36. Contrada Sciaranuova 2016, Vini Franchetti Passopisciaro
  37. Terlaner Primo Grande Cuvée 2015, Cantina Terlano
  38. A' Puddara Etna Bianco Doc 2016, Tenuta di Fessina
  39. Vitovska 2016, Azienda Agricola Zidarich
  40. Mossone 2016, Azienda Santa Barbara
  41. Camp Gros Riserva Martinenga 2013, Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Gresy
  42. Lupi e Sirene 2013, Podere Le Ripi
  43. Belpoggio Brunello di Montalcino 2013, Belpoggio
  44. Barolo Liste Docg 2013, Giacomo Borgogno
  45. Ornato Barolo Docg 2014, Pio Cesare
  46. Franciacorta Cabochon Rosé Brut Riserva 2008, Monte Rossa
  47. Terre Alte 2016, Livio Felluga
  48. Vecchie Vigne 2016, Umami Ronchi
  49. Barbaresco Rabajà 2014, Rabajà
  50. San Paolo 2016, Pievalta

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search