Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione il 22 Maggio 2019
di C.d.G.


(Fabio Ciarla, Ilenia Gigante e Vittorio Ferla)

di Marco Sciarrini, Roma

Una giornata dedicata al "Mieru" con 18 cantine pugliesi e cinquanta etichette a Roma presso l’Hotel Savoy. Una degustazione ai banchi d’assaggio con workshop di approfondimento, con  protagonisti il Negroamaro e il Salento. 

La manifestazione organizzata dall’Associazione GnamGlam insieme ai sommelier della Fisar Roma e Castelli Romani e da DeGusto Salento, ha voluto intitolare l’incontro Mieru che in dialetto salentino significa vino come spiega Ilaria Donatio, responsabile dell’associazione GnamGlam che promuove l’evento. “Questo perché in epoca romana - continua la Donatio - esistevano due espressioni per indicare il vino. Il "vinum" era quello miscelato con acqua, miele, resine ed altri additivi per renderlo più sciropposo. Con la parola "merum", invece, si indicava il vino schietto, sincero, puro, questo era, di fatto, quello più buono e pregiato. E il Salento può a buon diritto considerarsi patria del vino di qualità. Tale è certamente il Negroamaro, frutto del vitigno simbolo di questa terra. Proprio per questo motivo siamo davvero molto lieti di ospitare nella capitale le aziende prestigiose che portano nel mondo con orgoglio il nome del Salento e del Negroamaro”.

“Siamo soddisfatti di questa collaborazione - prosegue il Delegato della Fisar Roma e Castelli Romani Angela Maglione - anche perché da tempo ormai ci affacciamo sulla Capittale non solo con i corsi di formazione, sempre più richiesti, ma anche con degustazioni ed eventi che richiamano tanti appassionati”. Il Negroamaro è senza dubbio, per la sua qualità ed eleganza l’espressione tipica del Salento. Il terreno il clima, l’allevamento ad alberello, costituiscono le condizioni ideali per la produzione di questo vino, che nelle sue caratteristiche è ricco di colore, robusto ma con tannini vellutati, caratterizzato da profumi complessi con sentori di prugna secca, tabacco e caffè. Se pensiamo che fino a non molto tempo fa questo vino così come tutti i vini pugliesi erano a fare da taglio ad altri vini non solo italiani vuoi per il loro corpo ma anche per il colore. 


(I vini degustati)

Abbiamo partecipato al seminario “Negroamaro 100 per cento“; Conosciamo il vitigno in purezza", presentato da Fabio Ciarla Fisar Roma e Castelli Romani, Vittorio Ferla di Gnam Glam, e Ilenia Gigante DeGusto Salento, dove sono stati proposti i vini delle cantine: Severino Garofano, Eloquenzia Copertino Doc 2015; Bonsegna Negroamaro Doc Terra D’Otranto Baia di Uluzzo 2017; Vetrere Tempio di Giano Salento Igp; Torre Ospina Otanari Salento Igp 2017; Tenute Rubino Miraglio Brindisi Doc 2016; Cantina Fiorentino Piromafo Salento Igp 2015.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

3) Animelle, fagiolini e tartufo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search