Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione il 07 Ottobre2019

Non manca l’approfondimento sulla tipologia dei vini rosati al Camporeale Days, la manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Camporeale, per valorizzare il territorio e i suoi prodotti enogastronomici e culturali, giunta alla sesta edizione.

E a chiudere le masterclass dedicate ai vini dell’areale camporealese, è proprio la tipologia dei rosati da uve autoctone ed internazionali, ma ben adattatesi al territorio come il Syrah. A condurla Nino Aiello, giornalista enogastronomico.

I vini in degustazione:

Esperides Rosè dello Jato 2018 Di Bella. Da uve Nero d’Avola. Colore rosa tenue. Al naso piccoli frutti rossi, sorso fresco, piacevole, salino.

Madamarosè 2018 Sallier De La Tour. Da uve Syrah, al naso note delicate di frutta rossa e spezie, al palato sapido e fresco, di medio corpo.

Don Pietro Rosato 2018 Spadafora dei Principi. Da uve Nero d’Avola, colore buccia di cipolla, al naso piccoli frutti rossi, melograno maturo, sentori di erbe mediterranea e ferrosi. Al palato, il sorso è vibrante, ricco. Un rosato gastronomico.

Grecu di Livanti 2018 Grecu di Sisa. Da uve Nero d’Avola. Colore rosa scarico, con riflessi ramati. Naso intenso di fragoline di bosco, erbe aromatiche. Sorso fresco, salino, di medio corpo e facile beva.

Rosa del sud 2018 Cossentino. Da uve Merlot e Nero d’Avola. Colore buccia di cipolla intenso, naso fruttato, piccoli frutti di bosco, melograno. Sorso snello, fresco.

Voria rosè Porta del Vento. Da uve Perricone. Frizzante. Rifermentato in bottiglia, sur lie. Un rosato di piacevole beva, immediato, sottile, fresco. Ancestrale. 

Maquè Rose 2018 Porta del Vento. Da uve Perricone in purezza, raccolte anticipatamente. Colore buccia di cipolla di media intensità. Al naso profumi floreali, fruttati, agrumati. Un rosato fresco e sottile al sorso, di spiccata acidità. 

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giorgio Cicero

Ristorante Mùrika

Modica (Rg)

4) Cannolo siciliano, gelato al pistacchio e marmellata al peperoncino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search