Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione il 08 Giugno2018


(Chiara Quaglia, Corrado Assenza, Cristina Viggé, Giuseppe Li Rosi e Piero Gabrieli)

di Stefania Petrotta, Messina

Prendete una sera di giugno, una location raffinata e un panorama mozzafiato. Prendete un imprenditore appassionato di lievitati e la sua giovane azienda, punto di riferimento per la commercializzazione di prodotti gastronomici italiani esclusivi. 

Prendete un gruppo di pizzaioli siciliani che hanno sposato la filosofia di questo imprenditore, uno chef stellato, uno tra i nomi più noti della pizza in Italia e il gioco è fatto. Si è così tenuta al Blanco Beach Club di Messina, la seconda edizione di “Eccellenza Pizza”, la manifestazione nata da una felice intuizione di Antonino D'Agostino per portare alla ribalta in Sicilia l'interpretazione contemporanea della pizza d'autore. Tanti i piazzaioli siciliani presenti alla serata che ha visto una degustazione di 4 pizze “progettate” dalla mente in continuo fermento di D’Agostino con la collaborazione delle farine del Molino Quaglia.

Dalla “Montanara fritta”, classica leccornia campana,

alla “Sensi”, la nostra preferita, con datterino giallo, burrata di bufala, alici di Cetara, olive nere di Gaeta e capperi croccanti di Pantelleria,

fino ad arrivare alla “Invictus” con pomodoro San Marzano Dop, mozzarella di bufala e prosciutto crudo di Parma Dop 24 lune.

Poi, la Doc, con burrata di bufala e prosciutto cotto al vapore, vede nel proprio impasto la Petra Evolutiva, un’interessante farina prodotta da varie specie di grano tenero, una realtà nata dall’incontro tra l'Associazione Simenza - Cumpagnia Siciliana Sementi Contadine, presieduta dal custode dei semi Giuseppe Li Rosi, e la famiglia dei mugnai Quaglia. I primi hanno offerto il proprio lavoro “in campo” nella produzione biologica delle sementi sul territorio siciliano e nel raccolto del loro frutto, la seconda ha messo a loro disposizione il meglio della tecnologia di selezione pulita del grano e di molitura per ottenere una farina che possa godere a pieno di tutte le caratteristiche di ogni singola specie. 

Dopo l’assaggio delle pizze, il talk show moderato dalla giornalista Cristina Viggè che ha visto sul palco Corrado Assenza, Giuseppe Li Rosi insieme a Chiara Quaglia e Piero Gabrieli. 


(Giuseppe Costa)

A seguire, i cooking show dello chef Giuseppe Costa con la sua pasta fritta con le sarde e del maestro pizzaiolo Simone Padoan con la sua pizza di grano evolutivo con crudo di seppia, crema di pistacchi e capperi su un letto di misticanza e vinaigrette.


(Antonino D'Agostino)

Anche quest’anno, il titolare della “D’Agò Eccelsi cibi”, ha realizzato un evento in cui la pizza d’autore viene celebrata come prodotto ultimo di una filiera che parte da pensieri di qualità per costruire una tavola di qualità in un’esperienza gastronomica sempre illuminante. E, davanti al panorama della costa calabrese illuminata, D’Agostino ha salutato i propri ospiti promettendo grandi sorprese per l’edizione dell’anno prossimo. Siamo già in trepidante attesa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Paolo Barrale

Aria Restaurant

Napoli

4) Vino e percoche

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search