Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione il 08 Ottobre 2018
di C.d.G.

Si è conclusa con numeri da record l’annata numero cinque di Camporeale Days, la manifestazione organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco Camporeale, con il patrocinio del Comune, nata per valorizzare e promuovere le risorse enogastronomiche, artistiche, artigianali e turistiche dell’Alto Belice.

Tre giorni all’insegna di visite guidate in cantina, degustazioni, workshop, cooking show, alternate a mostra di moto e auto d’epoca, spettacoli di musica dal vivo e numerose altre iniziative che hanno portato all’interno del Baglio e del Palazzo del Principe e lungo la via Roma di Camporeale circa dodicimila persone, ben il 50 per cento in più rispetto alla scorsa edizione della kermesse. Perlopiù appassionati, addetti ai lavori, visitatori e turisti in cerca di produzioni agroalimentari e artigianali di nicchia, appassionati del turismo sostenibile e dei metodi di produzione tradizionali e biologici, desiderosi di saperne di più su un territorio ricco di coltivazioni che raccontano la storia del Mediterraneo come la produzione di frumento, quella olivicola e quella vitivinicola e che hanno fatto registrare il tutto esaurito per le visite nelle cantine del territorio. 

“Tutte esaurite, nei tre giorni, anche le masterclass sul vino, i cooking show ed i momenti di approfondimento tematico – commenta il presidente della Pro loco, Benedetto Alessandro – segno che c’è grande interesse verso questa zona. Abbiamo cercato di offrire servizi di qualità ed il pubblico ha premiato il nostro impegno. Siamo molto soddisfatti di come è andata questa edizione e sarà per noi il punto di partenza per una promozione dell’Alto Belice con lo sviluppo di rotte turistiche che durerà tutto l’anno”. Conclusa la manifestazione, a contribuire a questa promozione territoriale, sarà anche l’attività dell’Enoteca “del Baglio”, inaugurata durante Camporeale Days e concessa in comodato d’uso per la gestione dall’ Amministrazione comunale all’Associazione Turistica Pro Loco Camporeale. L’Enoteca si trova all’interno del Palazzo del Principe, nel centro storico del paese, è aperta ogni giorno dalle 9 alle 21.30 e fornisce due tipologie di servizi: informazioni turistiche e servizi per la vendita di tour enogastronomici nel territorio, creando dei pacchetti ad hoc con cantine e aziende agroalimentari. Inoltre realizza pacchetti di degustazione anche tematiche con accompagnamento di prodotti locali. Tra le altre attività, visite monumentali, incontri formativi, la diffusione della cultura delle buone pratiche. All’interno del locale sarà attivato anche un Ufficio di Informazione e Accoglienza ai turisti riconosciuto dall’Assessorato Regionale del Turismo e verrà rilanciata l’attività istituzionale di Enoteca per la promozione e valorizzazione delle produzioni enologiche ed agroalimentari del territorio dell'Alto Belice, favorendo la cultura del vino e del cibo di qualità tra i cittadini, offrendo alle aziende del territorio uno strumento per promuovere e commercializzare i propri prodotti.

Ad essere coinvolti in questa attività di rilancio sono i comuni di Camporeale, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Roccamena, Grisì e una parte del monrealese con le seconde e terze generazioni delle aziende, impegnate in un processo di rilancio che guarda al proprio territorio come ad un luogo per giovani. “Sono tanti quelli che sono impegnati in prima persona nelle aziende di famiglia e che si sono uniti a noi, che vogliono far conoscere meglio queste zone e i loro prodotti – conclude Benedetto Alessandro – e noi portiamo avanti un percorso di avvicinamento al vino e alle nostre produzioni di nicchia in modo che siano gli stessi giovani i migliori ambasciatori di questo territorio”.   

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search