Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione


(I vini degustati)

di Manuela Zanni

In occasione della terza edizione del Camporeale Day, che si è tenuto presso il baglio di Camporeale in provincia di Palemo, tra i tanti workshop organizzati se ne è svolto uno di  approfondimento sul vino ottenuto da uve Syrah con particolare riferimento alle caratteristiche peculiari delle uve coltivate a Camporeale e alla longevità dei vini ottenuti tenuto da Luigi Salvo delegato Ais Palermo.

Il syrah è un vitigno di respiro internazionale. In Italia arriva intorno all' 800, In Sicilia sono 4.800 ettari ad esso dedicati e fanno dell'Isola la regione più vitata con questo vitigno. In Sicilia, Camporeale è il luogo in cui il syrah esprime al meglio la propria composizione aromatica ricca che dipende da molti fattori tra cui grande importanza hanno quelli climatici. In particolare nelle zone fresche il vitigno presenta sentori di ribes, ciliegia, mirtillo, lampone, violetta, menta, pepe bianco e oliva verde. Nelle zone a clima caldo i sentori sono quelli di futta rossa matura e pepe nero. Stile francese, tannini rotondi, eleganti e di classe.


(Luigi Salvo)

Gli assaggi sono stati 12 in totale suddivisi in tre annate per ciascun vino dal 2014 al 2004.

ADHARA - Feudo Disisa

Anate degustate: 2014, 2013, 2011 

LA MONACA Sailer de la Tour 2013 



Annate degustate 2013, 2010, 2009 

KAID Alessandro di Camporeale



Annate degustate 2013, 2010, 2007

SPADAFORA, Sole dei Padri



Annate degustate 2008, 2007 e 2004

Conclude Luigi Salvo: "A differenza dei syrah europei più densi e "marmellatosi" quelli siciliani hanno una eleganza diversa e nonostante il comune denominatore ognuno si esprime in maniera da rispondere perfettamente alle caratteristiche territoriali. Nessun vino di quelli assaggiati ha mostrato stanchezza ed anzi ha confermato che ha ancora tanto da dare".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

1) Capesante alla piastra, broccoli e pomodorini

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search