Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione il 27 Aprile2018


(Uno scorcio di Ustica)

di Manuela Zanni

A pochi giorni dalla chiusura del Vinitaly, la Sicilia del vino è nuovamente pronta a mettersi in gioco e lo fa pensando all’estate con un evento che profuma di mare dal titolo “No limits Wine e Diving, dai Vini da Terre Estreme alle immersioni”: un’iniziativa che intende rendere omaggio a Ustica e alla sua terra vulcanica.

Ustica, una delle tante perle che adornano la costa siciliana, dal mare profondo e blu cobalto, è l’unica che abbia ottenuto due medaglie d’oro per “Vini Estremi” vinte da Margherita Longo. Nell’isola, che vanta alcuni fra i più straordinari record nel mondo della subacquea e dell’apnea, si produce, inoltre, la lenticchia più piccola d’Italia ed è ricca di storia, tradizioni, feste patronali, e ricette culinarie. E non è tutto: questo fazzoletto di terra, infatti, ha un vastissimo patrimonio di biodiversità in viticoltura fra tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Non è un caso, dunque, che proprio in ambito vitivinicolo l’isola abbia ottenuto numerosi riconoscimenti e medaglie internazionali. Chi ha la possibilità e la sensibilità di ammirare questa piccola isola del Tirreno, in cui da secoli si coltiva la vite, è preso da stupore e ammirazione alla vista di paesaggi d’altri tempi e comprenderà perché quella siciliana non è solo viticoltura ma è anche “viticultura”.

"No limits, wine e diving" mette insieme due particolarità isolane: la parte subacquea e quella enologica. La manifestazione, che si terrà dal 14 al 17 giugno, è inserita nel cartellone di "Ustica Villaggio letterario", la rassegna in programma sull'isola da giugno a settembre. Durante “No limits, wine e diving”, saranno organizzate una tavola rotonda, con i rappresentanti del Cervim (Centro ricerche vinicole montane), il presidente Roberto Gaudio e altri consiglieri provenienti da diverse zone del mondo in cui la viticoltura è estrema, per fare il punto della situazione e verificare le prospettive future. In questa occasione saranno presentati e degustati i vini vincitori di medaglia d’oro, del 23° concorso enologico internazionale “Mondial des Vins Extrêmes” dall’enologo Gianni Giardina, membro del comitato tecnico scientifico del Cervim e di Roberto Gaudio, presidente Cervim.

"No limits, wine e diving" è organizzata in collaborazione con il Cervim e con l’azienda Hibiscus di Ustica di Margherita Longo, in collaborazione con l’Assessorato ai Beni culturali e dell’identità siciliana e con la Soprintendenza del Mare. Quattro giorni dedicati alla valorizzazione e conoscenza di vini straordinari e unici, prodotti con uve coltivate in zone sconosciute, geograficamente impervie, in minuscoli fazzoletti di terra strappati in condizioni ardue alla montagna e al mare, al mondo dei consumatori evoluti, appassionati enogastronomi e ai professionisti del settore, ma anche alla scoperta degli straordinari fondali isolani con un intenso programma di immersioni nella prima riserva marina d’Italia. Un’occasione non solo per degustare "Vini da Terre Estreme" della migliore tradizione enoica estrema italiana ed internazionale ma anche per gettare le basi della degustazione e del riconoscimento di questi vini “eroici” frutto della sfida dell’uomo verso una natura difficile ed inospitale che, tuttavia, se rispettata riesce a dare frutti di grande valore.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Riccardo Camanini

Ristorante Lido 84

Gardone Riviera (Bs)

1) Sarda di lago affumicata e fritta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search