Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'azienda
di Redazione

Robert Parker (nella foto), uno dei più importanti critici enologici del mondo, elogia i Tasca d’Almerita.

Definisce «cool» uno dei loro vini più rappresentativi, quel Rosso del Conte ritenuto un’icona del rinascimento enologico siciliano e atrtribuisce alti punteggi a molte etichette. Insomma, se non è una folgorazione, poco ci manca.
Perché con toni estremamente lusinghieri "Wine Advocate" di Robert Parker, la più autorevole guida internazionale di vino, ha accolto nella newsletter del mese di giugno i vini Tasca d'Almerita con un range di valutazioni medie al di sopra dei 90 punti.
Antonio Galloni, il responsabile per l'Italia di Robert Parker, ha degustato e valutato le 10 principali etichette della cantina siciliana, rilevando che "dall'inizio alla fine, Tasca d'Almerita presenta una gamma di vini di grande effetto".
Ecco le valutazioni. Il Rosso del Conte 2007 (93/100) dimostra "una meravigliosa ricchezza ed intensità, con uno stile cool e riservato", mentre il "Lamuri" 2009 (91/100), espressione vera dell'eleganza del Nero d'Avola, risulta essere un vino "di altissimo rapporto qualità-prezzo, ove frutta candita, erbe e fiori si fondono in un vino impeccabile di medio corpo". Il "Cabernet Sauvingnon", 2008 (92/100) frutto di una lettura "siciliana" del vitigno internazionale per eccellenza, risulta invece un "vino esplosivo che riesce a mantenere l'equilibrio nonostante la sua personalità estroversa". Poi sui bianchi particolare attenzione al "Leone d'Almerita" 2010 (90/100), definito come "annata semplicemente favolosa, la migliore che abbia mai assaggiato, ove strati di frutta si fondono in una struttura a trama ricca" ed al "Nozze d'Oro" 2009 (90/100), definito come "continuo, ricco, invitante" ed allo "Chardonnay" 2009 (90/100) interpretazione in terra di Sicilia del vitigno bianco più diffuso al mondo, che viene definito "un vino raffinato ed impeccabile, due parole che uso raramente parlando di Chardonnay in Sicilia."

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search