Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'evento il 30 Luglio2015

Il racconto di un pomeriggio al The Camp con i produttori e nove etichette, di cui due francesi. Opportunità per la Sicilia del vino, area del mondo ricca di storia e culla di biodiversità 

(Ginevra Notarbartolo, Carlo d'Asaro Biondo, Francesca Planeta, Federico Latteri, Ciro Biondi, Matteo Catania, Mimmo Bonetta e Renato De Bartoli)

L'occasione è stata di quelle memorabili. Cronache di Gusto ha avuto il grande onore di organizzare un tasting al The Camp, l'evento che Google ha organizzato per il secondo anno consecutivo scegliendo la Sicilia. 

Non ci dilungheremo sui nomi dei partecipanti. Ma la platea era molto autorevole. Qui ci fa piacere semmai raccontare del vino e dei produttori presenti e di una Sicilia che con orgoglio sa presentarsi e raccontarsi come una delle aree del mondo dove si fanno vini irripetibili e sempre più buoni. Noi di Cronache di Gusto abbiamo suggerito il tasting e scelto i vini e i vignaioli che potessero raccontarsi in inglese, vini dunque che corrispondevano a un volto e a una mission; vini che potessero rappresentare la vastità della Sicilia (sei province su nove). E a condurre il tasting oltre a noi di Cronache di Gusto anche Carlo d'Asaro Biondo, presidente di Google Europa, Medio Oriente e Africa. Un pomeriggio dove per puro divertimento abbiamo degustato anche alla cieca e abbiamo messo a confronto alcuni dei vini siciliani con due etichette di Borgogna. "La Sicilia del vino - ha detto d'Asaro Biondo rivolto ai partecipanti - non solo è unica per numero di varietà di uve ma anche per la straordinaria diversità dei territori e per la storia. E ora grazie al lavoro di alcune aziende ha fatto passi da gigante per cominciare a essere considerata una delle aree più importanti del mondo. Questo tasting ne vuole essere una prova". Ed ecco vignaioli e vini protagonisti.

Ginevra Notarbartolo di Baglio di Pianetto a Santa Cristina Gela (provincia di Palermo) ha presentato il suo Ficiligno 2014. Francesca Planeta ha raccontato lo Chardonnay 2013 dell'omonima azienda di Menfi in provincia di Agrigento. Matteo Catania ha presentato il Docg Cerasuolo di Vittoria classico 2013 dell'azienda Gulfi di Chiaramonte Gulfi (provincia di Ragusa). C'era anche Ciro Biondi e il suo Doc Etna rosso Cisterna Fuori 2011 da Trecastagni (in provincia di Catania). Ed ancora un altro rosso, il Doc Faro Palari 2009 dell'azienda Palari di Salvatore Geraci da Messina.


(Le bottiglie degustate)

E ancora il Lusirà 2011 raccontato da Domenico Bonetta di Baglio del Cristo di Campobello da Campobello di Licata (in provincia di Agrigento). Ed infine Renato De Bartoli ha narrato il Doc Marsala superiore 1987 della cantina Marco De Bartoli, il vino più famoso della provincia di Trapani. Insieme a questi vini anche due etichette di Borgogna: il Bourgogne Blanc Le Combe 2012 e il Saint Aubaine Rouge Le Ban 2011 entrambi di Domaine Derain raccontati da Federico Latteri, nostro esperto di vini francesi. E alla fine pioggia di consensi, domande e tanta curiosità da parte dei partecipanti.

F. C.
 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search