Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 16 Giugno2019

Il progetto voluto da Micol Ferrara ha coinvolto due locali in Sicilia. Bastione & Costanza a Cefalù che hanno creato una nuova pizza e Enosteria sicula, campione di solidarietà


(Marco Durastanti e Pasquale Di Pollina - ph Vincenzo Ganci)

Tre ragazzi a Palermo, un fratello e una sorella in quel di Cefalù. Il progetto solidale "Inside/Out Shared food" è sbarcato di nuovo in Sicilia coinvolgendo due locali siciliani. 

Da un lato l'Enosteria sicula di Danilo Ciulla, Massimo Rallo e Pietro Scelfo. Dall'altro Bastione & Costanza, il nuovo locale aperto da poco tempo da Marco e Costanza Durastanti nel borgo di Cefalù, in provincia di Palermo. L’Enosteria Sicula è stata la prima “casa” di Inside/Out Shared Food a Palermo il progetto curato da Micol Ferrara per Officina Creativa (Made in Carcere). Lo chef Gioacchino Sensale aveva messo a frutto le sue competenze – acquisite durante un seminario nella casa circondariale di Palermo – per accompagnare una cena di beneficienza con piatti cucinati “come se fossero stati realizzati in carcere”, ossia, senza gli utensili che siamo abituati ad usare come coltelli, lame e forme, ma con poche e semplici mezzi.


(Livia Ricevuto e Piero Scelfo)

L’idea che si intende promuovere – come da anni fa Luciana delle Donne con Made in Carcere – è quella di dare una possibilità o una seconda possibilità a chi per qualsiasi motivo si è trovato in momenti di grave difficoltà nel corso della propria esistenza. Qualche giorno fa l’Enosteria è scesa di nuovo in campo per sostenere nuovamente il progetto Inside/Out Shared Food supportato questa volta dalla Onlus 1caffè. I ragazzi hanno proposto un aperitivo solidale accessibile a tutti nonostante la grande qualità dei prodotti e ispirato a sapori tradizionali, un esplosione di gusto per il palato, grazie alla freschezza e alla stagionalità delle materie prime. Bruschette condite con gambero sparacelli e lardo, fave e baccalà croccante, caponata bianca e mandorle tostate, tartare di tonno rosso con peperoni. Abbinate ai vini della cantina Fondo Antico e a quelli di Terra di Gratia. 

Una rete solidale fittissima quella che si è intessuta in questi mesi a Palermo grazie al supporto dell’Enosteria e di nuovi sostenitori che via via hanno sposato il progetto. Come Marco e Costanza Durastanti di Villa Costanza. Che però, per l'occasione, hanno messo a disposizione il loro locale di Cefalù, Bastione & Costanza" gestito insieme al socio Pasquale Di Pollina. Realizzando, con il pizzaiolo Francesco Di Stefano, una pizza proprio per il progetto. Com mozzarella, una spirale di fiori di zucca con acciuga, mandorle e fiori eduli. "Abbiamo accettato immediatamente la proposta di Micol - dice Marco - e la pizza è nata davvero in pochissimi minuti. L'abbiamo realizzata con una spirale, che rappresenta un po' la vita. L'abbiamo rappresentata con i fiori di zucca ripieni di cciuga, l'anima "salata" che tutti abbiamo. Le mandorle ono gli ostacoli che ognuno può incontrare durante il percorso. E poi al centro il fiore. Una sorta di rinascita nella bellezza. L'abbiamo dedicata a tutte quelle donne che hanno commesso un errore, ma che meritano una seconda possibilità e hanno scelto il cibo per mostrare a tutti la loro voglia di tornare a vivere una seconda vita". La pizza sarà da ora disponibile nel nuovo menu ed è stata chiama "IO", un doppio gioco, sia per intendere il pronome, che per Inside Out. 


(La pizza "IO" di Bastione & Costanza - ph Vincenzo Ganci)

Sono, questi, eventi che mirano alla disseminazione di nuovi valori nel rapporto con il cibo, ma anche e soprattutto con la vita che resta l’arte dell’incontro. Quale luogo migliore che incontrarsi a tavola? Anche in calde serate estive, la tavola resta il luogo migliore per incontrarsi, scambiarsi idee, confrontarsi e crescere sempre un po’. Intanto da Enosteria Sicula si è chiusa la campagna estiva di raccolta fondi con la somma più alta apportata al progetto. Sono 300 i caffè offerti dai ragazzi e 50 più i vini quelli di Fondo Antico. Una serata che può senz’altro definirsi di successo perché fare del bene fa bene e questo il valore che si continuerà a promuovere, sempre.

Giulia Schiaroli

IN QUESTO LINK IL VIDEO CON LA PREPARAZIONE DELLA PIZZA FIRMATA DA BASTIONE & COSTANZA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Elio Mariani

Checchino dal 1887

Roma

1) Trippa alla romana

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search