Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 08 Dicembre 2019
di C.d.G.


(Le prime 4 arancine goumet. Dall'alto a sinistra in senso orario, la versione di Bocum, Palazzo Branciforte, Trattoria ai Normanni e Bioesserì) 

Santa Lucia è alle porte e con lei un bastimento carico carico di arancine, calde, croccanti, sfrigolanti e golose invaderanno la città di Palermo in quello che è anche noto come l’ “arancina day”. 

Mentre ci apprestiamo a vivere il nostro primo contest, che decreterà il locale di Palemo e provincia che fa quelle più buone (leggi questo articolo), la nostra redazione, come raccontavamo qui, ha deciso di creare un network per celebrare quello che è universalmente riconosciuto come uno dei simboli per eccellenza del cibo di strada, nonché protagonista di questo giorno di festa tra il sacro e il profano. Tra ristoranti e trattorie, infatti, saranno una ventina i locali che, aderendo all’iniziativa, proporranno in menù dal 12 dicembre e almeno fino a Natale un’arancina che rispecchi la propria cucina in una versione unica innovativa o gourmet dell'arancina, un modo per rendere omaggio a questo cibo palermitano ormai conosciuto in tutto il mondo. Ristoranti e trattorie che normalmente non hanno in menù l’arancina ma che la proporranno ad hoc in questo periodo per partecipare a questa grande festa.

Ecco dunque i primi quattro locali aderenti

Arancinette provola delle Madonie e cime di rapa – Bioesserì



"Per realizzare le nostre arancinette abbiamo utilizzato alcuni ingredienti di recupero - racconta lo chef Alessio Marchese - Bioesserì ha fatto della lotta agli sprechi e della responsabilità alimentare il suo mantra quotidiano. Con questa ricetta vogliamo raccontare quanto possa essere divertente e gustoso utilizzare tutte le parti degli ortaggi, in questo caso i gambi delle cime di rapa che solitamente vengono buttate via".

Arancina/cannolo – Bocum



È la sintesi dell'identità palermitana quella proposta dagli chef Massimiliano Mandozzi ed Elnava De Rosa, che unisce i suoi simboli gastronomici più forti, il cannolo e l'arancina. La panatura è realizzata con la buccia del cannolo, il riso è al latte e vaniglia, la crema di ricotta, servito su salsa di cioccolato e arance. Omaggio al cubo a Palermo. Un dessert fortemente identitario dal tocco contemporaneo.

Arancina alla Carbonara di gamberi – Ristorante Palazzo Branciforte



Lo chef Gaetano Billeci racchiude in uno scrigno di riso uno dei piatti simbolo della sua cucina. La Carbonara di gamberi è infatti uno dei piatti identificativi dello chef, che ha reso popolare la sua cucina ben oltre i confini palermitani. L'arancina viene servita con carpaccio di gambero e, a parte, la crema di patate con la quale inumidirla a piacere. 

Arancina "assarde" – Trattoria Ai Normanni



“La nostra arancina con le sarde – raccontano i titolari Marco Troia e Marilena Mureddu - celebra la tradizione palermitana richiamando i sapori della classica pasta con le sarde e finocchietto selvatico arricchita con gli aromi zafferano e curcuma. Due simboli della nostra città in un unico piatto”.

Stefania Petrotta


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search