Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 12 Febbraio 2020
di C.d.G.

di Francesca Landolina, Palermo

Un’azienda siciliana nata nel 1860, guidata sempre da un approccio produttivo sostenibile e biologico, volto alla qualità, riconosciuta dai consumatori negli anni, può permettersi oggi di parlare di vino, senza il vino? 

Se è la cantina in questione è Rallo, azienda di Marsala, in provincia di Trapani, probabilmente sì. “Può sembrare presuntuoso lanciare un progetto in cui il vino è solo un sottilissimo filo conduttore che aggrega con la sua semplice piacevolezza, per poi intrecciare tra loro temi lontani dal vino, ma non è così – afferma Andrea Vesco, patron della cantina, lanciando il nuovo format aziendale #nonsolovino, un ciclo di incontri tematici dedicato ad appassionati ed esperti del gusto - Oggi sul vino si è detto tutto, non ci si può fermare con il dire sempre che il proprio è il miglior vino, che il proprio è il migliore enologo, che il proprio è miglior processo produttivo e via dicendo. La qualità mostrata negli anni è un punto fermo, che viene già riconosciuto in quanto tale, ma da essa si può ripartire per approdare ad una comunicazione più matura, che non ha bisogno di coinvolgere i consumatori, ormai più attenti e sensibili, con i soliti discorsi sul già detto. Da qui la voglia di promuovere il vino, andando oltre, lasciando che sia la cornice di nuovi interessi, magari personali, intorno ai quali spaziare, attraverso cui emozionare e coinvolgere altri sensi. Il progetto nasce per uscire fuori da quella stessa cornice “vino”, creando nuovi orizzonti che non ci lasciano nel nostro solito spazio, perché oggi il vino è tutto ciò che può spingerti ad andare oltre, stimolando cultura e conoscenza”.


(Andrea Vesco)

Una sorta di passaggio dall’età della fanciullezza, in cui tutto è ancora da dimostrare, a quell’età adulta, matura, che consapevolmente ti libera dall’ansia di prestazione, dalla voglia di dimostrare di essere migliori e credibili, quell’età che ti fa permette anche di osare, con fame di conoscenza. “Oggi siamo abbastanza piccoli da poter essere potenzialmente più grandi e mediamente grandi da poter permetterci di muoverci con estrema libertà”, conclude. Un messaggio quest’ultimo, che possiamo anche definire irriverente, innovativo. L’azienda oggi produce circa 400 mila bottiglie, il 60 per cento è esportato all’estero, il 40 per cento in Italia ed ha un fatturato di circa 2 milioni e mezzo di euro. Il progetto #nonsolovino è un approccio sensoriale inedito che mette alla prova sensibilità, cultura e abitudini in modo piacevole e con sana curiosità. Obiettivo è rafforzare le proprie competenze nella direzione di una “sinestesia sensoriale”. 

Il format, articolato in quattro diversi appuntamenti, si terrà tra i locali del Cre.zi.Plus ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo e i vigneti di Alcamo. Saranno toccati quattro diversi item esperienziali: il mondo dei tè più pregiati, il foraging e la biodiversità, i tessuti e le espressioni dell’arte tessile e i linguaggi della musica. Andrea Vesco farà da padrone di casa a tutti gli appuntamenti, assistito da personalità ed esperti della materia. Ogni masterclass sarà coronata da un aperitivo finale all’interno del quale i vini Rallo saranno accompagnati dalle tapas proposte dagli chef di Cucina Cantiere del Cre.Zi.Plus.. Il primo incontro dal titolo I Colori del Tè, in programma l’8 marzo, sarà rivolto alla Camellia sinensis, o meglio, al tè. 

Calendario e prossimi appuntamenti

  • 8 marzo, domenica – I colori del Tè / Cre.Zi.Plus.
  • 2 aprile, giovedì – Foraging / Patti Piccolo, Alcamo
  • 27 aprile, lunedì – I Tessuti / Cre.Zi.Plus. 
  • 8 giugno, lunedì – La Musica / Cre.Zi.Plus. 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search