Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi

Andrea Camaschella

Marina V. Carrera

Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone

Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri

Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi

Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri

Enzo Raneri

Mauro Ricci

Emanuele Scarci

Marco Sciarrini

Sara Spanò

Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli

Maristella Vita

Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'intervista il 29 Marzo 2019
di C.d.G.

L'intervista con il patron dell'azienda di Campobello di Licata in provincia di Agrigento, Carmelo Bonetta: "A breve le nostre prime bollcine di Nero d'Avola e Grillo. Era giunto il momento. Poi imbottiglieremo anche l'olio"


(Angelo e Carmelo Bonetta)

Carmelo Bonetta, patron di Baglio del Cristo di Campobello a Campobello di Licata in provincia di Agrigento, è uno di quei produttori che non riesce a stare fermo un solo secondo. 

E' nato con questa passione, ha respirato "campagna" fin dai primi minuti di vita. E ha adesso un solo obiettivo: contribuire, attraverso i suoi prodotti, a sponsorizzare una parte della Sicilia che sta tentando di emergere ancora di più. A pochi giorni dal Vinitaly, "becchiamo" Carmelo alle prese con gli ultimi dettagli prima della trasferta veronese: "Siamo in fermento - dice - Dobbiamo essere pronti a tutto. Ma noi vignaioli siamo abituati agli imprevisti, da quelli del clima, a quelli di una fiera". Già, una fiera. Andare ad una kermesse simile non è più facile come una volta: "Assolutamente no - spiega Bonetta - Bisogna preparare tutto nei minimi dettagli, avere una particolare attenzione, perché nelle fiere, come il Vinitaly, ci vai per creare opportunità, non solo di incontro ma anche di lavoro, e far conoscere la tua azienda". Baglio del Cristo di Campobello al Vinitaly porterà tutte le nuove annate: "Sono prodotti eccezionali - dice Carmelo - Siamo felicissimi e non vediamo l'ora di far assaggiare le nostre nuove etichette. Sono già state apprezzate tantissimo al ProWein di Dusseldorf. Ora giochiamo in casa e non vediamo l'ora di ascoltare i pareri delle persone che ci verranno a trovare al nostro stand". 

Secondo Bonetta, che di Vinitaly alle spalle ne ha tantissimi, "le ultime due edizioni, soprattutto - dice - hanno mostrato interessanti passi in avanti. Ci sono state meno problematiche degli anni passati, segno che la fiera si sta evolvendo nella giusta direzione. Mi auguro che tutto funzioni al meglio, perché il Vinitaly rappresenta l'Italia e l'Italia deve mostrarsi sempre nel migliore dei modi, da una perfetta viabilità, ai parcheggi, fino ai bagni e alla sicurezza negli stand". 

Carmelo, come detto, è uno che pensa e ripensa. E in cantina stanno sonnecchiando due importanti novità: "Si tratta di due spumanti metodo classico realizzati con le nostre uve del cuore, il Nero d'Avola e il Grillo - racconta Carmelo - Sono in affinamento per 36 mesi. Otteremo un Nero d'Avola Metodo classico rosato e un Grillo Metodo Classico. C'è anche un 50 mesi, ma è presto per parlarne. Assaggiamo le bollicine ogni giorno e tutto procede secondo i nostri piani. Perché nella mia azienda i prodotti escono solo quando sono perfetti. Questo delle bollicine è un progetto che nasce tanti anni fa. Ma dietro ci sono tanti studi, desideriamo capire come il nostro consumatore potrebbe prendere una novità del genere, se potrebbe funzionare. Noi, e lo abbiamo nel nostro Dna, usciamo sul mercato con un prodotto perfetto. E sarà così anche per le bollicine. Siamo convinti che era venuto il momento di osare e fare questa tipologia di prodotto. I nostri terreni, gessosi, si prestano a queste cose". 

Ma non finisce qui. "Già - dice Bonetta - con la prossima campagna olivicola imbottiglieremo l'olio dell'azienda. Abbiamo ulivi millenari che danno un prodotto splendido che fino ad oggi è rimasto solo ad uso e consumo della nostra famiglia. Riteniamo sia venuto il momento di chiudere la filiera ed aggiungere un altro tasselo al nostro prezioso mosaico". 

G.V.

Baglio del Cristo di Campobello
contrada Favarotta - Campobello di Licata (Ag)
t. 0922 883214
www.cristodicampobello.it


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search