Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 15 Aprile2014

"Tutto autoctono nell'azienda Benanti a cominciare dall’enologo".

Così dicono Salvino e Antonio Benanti, la new generation che da più di un anno conduce la gestione della cantina storica etnea. Ieri, insieme al padre Giuseppe Benanti, tra i protagonisti di Le Contrade dell'Etna, la manifestazione giunta alla settima edizione che si è svolta nella cantina di Alberto Graci.

"Dopo aver messo nero su bianco, qualche giorno fa, ora possiamo annunciarlo al mondo - hanno detto -. Vincenzo, detto Enzo, Calì sarà il nostro enologo. Subentra ufficialmente a Michele Bean ed è la logica conseguenza alla luce di un contratto che con Bean prevedeva un rapporto di solo ventiquattro mesi. E arrivati al naturale compimento di questo rapporto, è stato altrettanto naturale proporre ad Enzo di assumere il ruolo formale di enologo".

Al patrimonio culturale della cantina Calì aggiungerà del suo, arricchendo ciò che è stato lasciato anche dai suoi predecessori. "Un “capitale”  di conoscenze fatto di mille frequentazioni con i qualificati consulenti gravitati nella nostra cantina.  – chiosa Salvino Benanti - Le sue esperienze si sono plasmate e consolidate grazie anche ad una visione nuova, giovanile e ampia che caratterizzava la filosofia di Michele Bean. Una visione del mondo enologico, che prevede una avvicinamento ad una sempre maggiore bevibilità dei vini. Una sfida – conclude - se non proprio una provocazione verso un alleggerimento della caratteristiche  dei vini. Ed  Enzo si è limitato, per approfondirla, a coniugare questa filosofia a confinandola esclusivamente e alla vinificazione dei vitigni dell’Etna. 

"Per un enologo non c’è nulla di più appagante di lavorare sul proprio territorio di origine – dice Enzo Calì - e renderlo, questo lavoro di lucente chiarezza, ovvero ben visibile, sia come chiaro frutto di un bagaglio storico che per me si e accumulato maturando esperienze al fianco di Salvo Foti. Ora questo patrimonio possiamo dire di poterlo definire arricchito di un valore aggiunto, quello di declinarlo in forma esclusiva per i nostri vigneti e in generale per tutto ciò che rappresenterà la nostra produzione. E non sarà solo questione di “esclusività”. Salvo mi ha trasfuso il culto del monovitigno, la valorizzazione delle caratteristiche  della viticoltura tradizionale, in altre parole, il monovitigno come espressione di un vino che nasce dall’intimo rapporto tra il terroir e la mano dell’uomo che non si lascia influenzare dagli accorgimenti enologici. Vitigno che sia autoctono e soprattutto esclusivamente etneo".

Stefano Gurrera

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search