Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 18 Gennaio2018

Visita di una commissione cinese per approvare la qualità fitosanitaria dei frutti siciliani

E’ stato completato con esito favorevole l’iter che apre il canale di commercializzazione degli agrumi siciliani in Cina. 

Non una semplice delegazione cinese in visita in Sicilia, ma una commissione ispettiva giunta appositamente per constatare la qualità fitosanitaria degli agrumi, condizione senza la quale non sarebbe stato possibile esportare le produzioni verso nazioni non appartenenti alla comunità europea. Spesso tali Paesi per consentire la commercializzazione dei prodotti richiedono particolari garanzie di natura fitosanitaria (protocolli fitosanitari) affinchè non si trasportino nei paesi riceventi insieme ai prodotti anche parassiti e agenti patogeni. All’incontro hanno preso parte quattro ispettori siciliani e due cinesi, che hanno effettuato una visita presso le aziende di commercializzazione per saggiare le tecniche di trattamento a freddo (Cold Treatment) e presso le aziende di produzione per verificare che siano rispettose di quelle metodiche di monitoraggio per tutti i parassiti da quarantena che vengono indicate specificatamente nel protocollo italo-cinese.  

A differenza del passato le merci potranno essere trasportate anche per via aerea oltre che per via navale. Fattore questo che, oltre a velocizzare i tempi di consegna, che passeranno da un mese all’immediato, garantirà la conservazione delle caratteristiche commerciali del prodotto. Nel caso specifico delle arance infatti accadeva spesso che, trascorso un tempo di trasporto così lungo, si ossidavano gli antociani e si abbassavano le qualità organolettiche. “Ci apriamo ad un mercato immenso e pieno di opportunità con i suoi 1,3 miliardi di potenziali consumatori – afferma l’Assessore regionale siciliano per l’agricoltura Edy Bandiera – L’idea è quella di partire con un prodotto come gli agrumi, fortemente richiesto, che faccia da traino e da cassa di risonanza per tutti gli altri prodotti della filiera agroalimentare siciliana. Sono inoltre in corso altre due trattative, con il Messico per l’esportazione di produzioni vivaistiche presenti nell’area del siracusano e l’altra con il Canada per l’esportazione del pomodoro”.

"Una nuova prospettiva per produzioni di pregio, nei confronti delle quali il Servizio Fitosanitario Regionale ha avuto un ruolo determinante, grazie alla riconosciuta professionalità dei suoi Ispettori – afferma Vito Sinatra Dirigente del Servizio Fitosanitario Regionale e di Lotta alla Contraffazione - Il Servizio Regionale,  consta di circa 60 Ispettori Fito, di cui dieci appositamente formati ed iscritti in un elenco nazionale presso il Ministero,  abilitati alla certificazione del cold-treatment, per l'esportazione degli ortofrutticoli nei diversi paesi terzi".

La Sicilia è la regione italiana in cui si producono più agrumi: ha una superficie destinata alla coltivazione di oltre 85 mila ettari e ogni anno, in media, si raccolgono 1,7 milioni di tonnellate di agrumi. 

C.d.G

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search