Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 28 Maggio2018

di Michele Pizzillo, Milano

Il fascino della Corea alla conquista di Milano. Da oggi e fino all'1 giugno, infatti, con "Korea Week", uno dei più affascinanti Paesi dell’Estremo Oriente, mostrerà tutto quello che può offrire al mondo attraverso cibo, approfondimenti geo-politici, sport, arte e cinema con una serie di iniziative offerte gratuitamente. 

Una full immersion, così come già avvenuto tre anni fa in occasione di Expo. A  Milano arriveranno studiosi di politica internazionale e chef, musici e ballerini, atleti del Taekwondo e make up artist, per accompagnare i milanesi, e non solo, alla scoperta della Corea che proprio in questi giorni sta un po' dettando l’agenda della politica internazionale. Dal ricco programma messo preparato dall’Ambasciata di Roma e dal Consolato generale di Milano, che hanno affidato la direzione all’Istituto culturale coreano, un’attenzione particolare è riservata proprio al food. Tant’è che a T Korea Agro-Trade, agenzia creata dal Ministero dell’agricoltura per la promozione e il commercio dei prodotti agro-alimentari coreani, il pomeriggio dell’ultimo giorno della kermesse, l'1 giugno, nel centro di Milano, ha predisposto la presenza di un mini food truck per offrire assaggi gratuiti di cibi coreani, con l’obiettivo di far conoscere la Corea attraverso la cultura culinaria che, oltretutto, è uno dei suoi elementi distintivi nel mondo, pur essendo, questa cucina, poco conosciuta da noi. Eppure è una cucina antica e da sempre caratterizzata da equilibrio nutrizionale, armonia di sapori e colori e si distingue dalle altre cucine asiatiche per il grande utilizzo di cibi fermentati.

Una cucina con una propria personalità che le autorità del Paese del Calmo Mattino, vogliono fare conoscere meglio agli italiani, visto che i locali di cucina coreana non riescono ancora a trovare spazio nelle guide dei ristoranti. A Milano, per esempio, dei 18 ristoranti coreani, solo uno, il piccolo e piacevole Lee’s, è recensito da i “Ristoranti d’Italia” di Gambero Rosso. I proprietari del locale, per superare le difficoltà che può creare una cucina che non prevede la proposta gastronomica divisa tra antipasti, primi e secondi, per venire incontro alla nostra cultura, hanno articolato il menu tra portate più leggere, piatti di riso e pasta e ricette a base di carne e pesce, creando il giusto equilibrio per essere segnalato come il ristorante più rappresentativo per avvicinarsi alla cucina coreana.

Venerdì 1, intanto, il mini food truck offrirà una menu degustazione composto da pollo fritto con salsa ganjang (salsa di soia) e ginseng coreana; topokki (che sono gli gnocchi di riso con salsa piccante) con funghi coreani; frittelle di kimchi (cavolo fermentato), accompagnati da bevande coreane alla cannella (Sujeonggwa) e di riso (Sikhye). Tutto questo sarà preceduto dallo show cooking dello chef Young-Ho Kim che farà presso “Montenapoleone 14 bistrot), dalle 12 alle 14.30, concludendolo con un menu di tre piatti: rotolini di pancetta con asparagi e kimchi bianco con salsa yuja (è un agrume coreano); tè verde con salsa di ssamjang e manzo (a base di pasta al tè verde, salsa di ssamjang, olio di sesamo e liquore Cheongha); oyster avvolto in Heokgalbi (cioè, funghi coreani oyster, manzo macinato condito, salsa di soia e olio di sesamo).

Durante la Korea Week, aT Korea Agro-Trade (che nell’ottobre scorso ha aperto anche un ufficio a Milano), per fare conoscere la cucina del Paese del Calmo Mattino, presso il Teatro Burri, il 29 e 30 maggio, dalle 15 alle 19, ha programmato il k-food. Cioè, il cibo e la cultura culinaria della Corea con l’ausilio di mostre e degustazioni di alimenti come ganjang, dwenjang (pasta di fagioli di soia fermentati), gochujang (pasta di peperoncino), l’immancabile kimchi e lo sneck di riso yakgwa. Per chi vuole assaporare saperi e sapori coreani, a parte segnaliamo i 18 ristoranti presenti a Milano, i 4 negozi specializzati in alimenti coreani ed altri quattro specializzati in alimenti asiatici e quindi con la presenza della Corea.

Le location della Korea Week sono Palazzo Clerici, dove si terrà il forum politico che aprirà la kermesse, lunedì 28 alle ore 17,30. Teatro Buzzi in Parco Sempione, il 29 e 30 maggio, per la k-beauty, la k-paper che è l’arte coreana di preparare ventagli tradizionali; k-food, con mostre e degustazioni; k-calligraphy, stand di scrittura in calligrafia; il k-Taekwondo, la tradizionale arte marziale coreana. Teatro No’Hma per lo spettacolo The Drawing Show. La sede del Consolato di Milano, con la  mostra di calligraphy. Spazio Oberdan, 1° giugno, alle ore 19 per la proiezione del film “A taxi driver”.

Ristoranti coreani a Milano

  • Arirang Plus – via Nino Bixio, 21 – t. 02.48518656
  • Bab – via San Marco 34 – t. 02.83422356
  • Bim – via Clusone, 1 – t. 02.49528317
  • Chini – via P. Castaldi, 4 – t. 02.91322813
  • Dream – piazza VIII Novembre, 3 – t. 02.36697986
  • Gam Bistrot  – viale Pasubio, 8 – t. 02.25061372
  • Gaya – via D. Scarlatti, 3 – t. 02.29531106
  • Ginmi – via G. Paisiello, 7 – t. 02.29516394
  • Hana – via G. Mazzini 12 – t. 02.36513597
  • Imone – via E. Cornalia, 16 – t. 338.4753500
  • Jindalai – via P. Marocco, 7 – t. 02.2613576
  • Juga – via Lecco, 15 – t. 392.9338888
  • Koshi Koba, via Moncalieri, 9 – t. 02.66108265
  • Lee’s Nagrin – via Gustavo Fara, 17 – t. 02.38265350
  • Miga – via A. Tadino 52 – t. 02.29405838
  • My Kimchi – viale Montello, 9 – t. 02.49524163
  • Noodle House, via A. Porpora 167 – t. 02.87382275
  • Seolu ristorante – corso C. Colombo, 4  - t. 02.8372130

Negozi specializzati in alimenti coreani

  • Il Sempreverde – via Annibale Caretta, 3 – t. 02.36505646
  • Gaghe – via Piacenza, 24 – t. 02.84076284
  • Daewon alimentari asiatico – via Sondrio, 2 – t. 02.67490180
  • Nobile – via E. Fermi, 3/9 – Noverasco  di Opera – t. 02.53031248

Negozi specializzati in alimenti asiatici

  • Kathay – via Luigi Canonica, 54 – t. 02.33105368
  • Hu Foods – via Paolo Sarpi, 33 – t. 02.31801882
  • International Store – via Paolo Sarpi, 33 – t. 02.33104859
  • Chineat – via Paolo Sarpi, 15 – t. 02.33104859
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search