Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 14 Luglio2018

Si chiama "Alte Terre – La Natura su misura", un'iniziativa realizzata da una rete di 21 imprenditori di filiera dell'Alta Valle del Velino e Terre di Amatrice che coinvolge 10 comuni con le loro frazioni (Amatrice, Cittareale, Accumoli, Castel Sant'Angelo, Posta, Cittaducale, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino e Miciglino).


(I fratelli Serva con Emidio Gentile)

di Fabiola Pulieri, Roma

Qual è il miglior modo per promuovere il territorio? Viverlo! Con questa idea radicata, forte e caparbia il consorzio Salariaè ha presentato a Roma, a Palazzo Rospigliosi, il progetto Alte Terre – La Natura su misura. 

Una iniziativa realizzata da una rete di 21 imprenditori di filiera dell'Alta Valle del Velino e Terre di Amatrice, finanziato dalla Regione Lazio che vede coinvolto il mondo dell'ospitalità rurale e delle produzioni tipiche locali che, a quasi due anni dal terremoto dell'agosto 2016, è vivo e vuole farsi conoscere per le sue bellezze naturali, storiche, paesaggistiche, enogastronomiche e particolarmente vocate all'accoglienza turistica. Alte Terre è dunque un articolato programma di valorizzazione dell'area che coinvolge 10 comuni con le loro frazioni (Amatrice, Cittareale, Accumoli, Castel Sant'Angelo, Posta, Cittaducale, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino e Miciglino).


(Emidio Gentile)

La prima idea è quella del pic-nic diffuso “un format perfetto per un territorio che vanta circa 600 chilometri quadrati di incontaminata bellezza – spiega Emidio Gentili, presidente del consorzio Salariaè – tra alte vette, straordinarie vallate, borghi, fiumi, cascate e laghi ai quali si aggiunge la cucina che dall'amatriciana alla gricia passando per salumi e formaggi e altre eccellenze della zona, fa del nostro territorio un unicum conosciuto e apprezzato nel mondo”. Ristoranti, agriturismi e produttori del centro esatto della bella Italia, a pochi chilometri dalla capitale e da altre importanti città, sono pronti ad accogliere i visitatori mettendo a disposizione i propri spazi, i prodotti agroalimentari, le attrezzature ma soprattutto la propria ospitalità e la voglia di raccontare tutto ciò che c'è da scoprire di queste bellissime terre.

“L'idea è quella di offrire – prosegue il presidente Gentili – a ognuno una gita fuori porta personalizzata. Che si sia alla ricerca di una esperienza enogastronomica o di un'escursione, di un pomeriggio di relax in riva a un lago o di un giro in moto, di una pedalata tra vette silenziose o di una mattinata tra gli animali”. E come in ogni pic-nic che si rispetti il consorzio ha pensato anche ai cestini, piccole scatole di cartone alimentare che i turisti potranno decidere di utilizzare in gita oppure portare via e godere delle delizie del territorio anche a casa (prezzo da 5 a 15 euro). Moltissime le iniziative previste nei prossimi mesi estivi all'interno delle quattro zone in cui il territorio è stato “diviso”: Amatrice-Accumoli; Cittareale; Posta ed Antrodoco-Cittaducale-Castel Sant'Angelo. Si terranno sagre, gare, spettacoli, raduni e feste per arricchire al meglio e trasversalmente le vacanze di tutti all'insegna della vita, della gioia e del lavoro che ciascuno di questi imprenditori, faticosamente, ha portato avanti dopo il terremoto. Il programma completo su www.alteterre.it/eventi.


(I fratelli Serva)

La presentazione del progetto non poteva che essere arricchita da una cena, che si è tenuta a Palazzo Rospigliosi a Roma, che ha avuto come protagonista un'altra “eccellenza del territorio”: i piatti dei fratelli Serva titolari del ristorante due stelle Michelin “La Trota” di Rivodutri in provincia di Rieti. Sempre presenti quando c'è da promuovere i prodotti e la terra di origine, i fratelli Maurizio e Sandro Serva hanno omaggiato gli invitati di sapori tradizionali ma in chiave moderna, presentazioni ricercate e dal gusto deciso ma mai esagerate, equilibri eccellenti per ingredienti di altissima qualità. Tra i piatti, Anguria pomodoro e basilico, 

Carpa in crosta di semi di papavero, maionese di patate e rape rosse

Risotto affumicato al rosmarino, liquirizia, guance e caviale di luccio



Trota fario e foie gras,pesche della Sabina e purè di melanzane 



Come dire...”zuppa inglese”! e la Pasticceria di verdure

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Elio Mariani

Checchino dal 1887

Roma

1) Trippa alla romana

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search