Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 21 Giugno2017

Investimenti, ammodernamento, innovazioni, ma anche il miglioramento delle condizioni d’ambiente di lavoro e della qualità dei prodotti. 

E’ stata pubblicata la graduatoria dei progetti di “acquacoltura 2.0” del dipartimento della pesca dell'assessorato regionale siciliano dell’agricoltura con fondi europei previsti dal Feamp 2014-2020 (fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca). Secondo gli scenari di previsione della Banca Mondiale (2013) sulla crescita dell’acquacoltura, sulla base delle proiezioni dei dati di consumo e crescita demografica, è prevista al 2030 una richiesta di 261 milioni di tonnellate di prodotti ittici, di cui oltre il 62% dovrà essere assicurato con prodotti d’acquacoltura. Per soddisfare la domanda non sarà sufficiente assicurare gli stessi trend di crescita garantiti sinora, ma nel periodo 2012-2030 l’acquacoltura dovrà triplicare le produzioni per soddisfare la domanda. Per questo le aziende siciliane stanno cominciando ad investire, per non farsi trovare impreparati. Il Feamp 2014-2020 prevede per la Sicilia 35 milioni di euro per l’acquacoltura. In questo primo bando erano stati messi a disposizione 16 milioni di euro. Ma le aziende non hanno esaurito l'intero budget. Quindi sarà fatto un nuovo bando.

Come detto, nel bando sono previsti investimenti produttivi, ammodernamento ed innovazione, miglioramento delle condizioni di lavoro, d’igiene, della salute dell'uomo e del benessere animale, miglioramento della qualità dei prodotti,  miglioramento dell’ambiente e riduzione dell'impatto negativo e il risparmio delle acque d’allevamento utilizzate mediante l’adozione di sistemi di ricircolo delle acque di allevamento, incremento dell’efficienza energetica e dell’utilizzo di fonti rinnovabili di energia. Ad oggi in Sicilia ci sono 5 aziende di acquacoltura in acque marine (Acqua Azzurra di Pachino; Acquacoltura Lampedusa; Ittica San Giorgio di Licata; Gruppo del pesce di Trapani; Sicilittica di Licata) e 6 aziende di acquacoltura in acque interne (Agroittica Macrostigma di Rosolini; La Trota di Palazzolo Acreide; Contino di Caronia; Sirio Impianti di Sinagra; Salvo di Fiumefreddo di Sicilia; Porrazzito di Acate). La molluschicoltura siciliana è rappresentata da due impianti operanti nella Provincia di Siracusa e due impianti nella Provincia di Messina, dediti quasi esclusivamente alla stabulazione di mitili, quindi non propriamente ascrivibili tra gli impianti di allevamento.

Ecco le ditte ammesse e la quota finanziata. Tra parentesi la quota erogata dal Feamp. Le ditte che hanno ricevuto la riserva, dovranno presentare dei documenti per completare la richiesta

  • Acquazzurra - 3,3 milioni (2,9 milioni) - Ammesso con riserva
  • Acquacoltura Lampedusa - 2,6 milioni (2,2 milioni) - Ammesso con riserva
  • Contino Salvatore - 1,4 milioni (1,1 milioni) - Ammesso con riserva
  • Ittica San Giorgio - 1,6 milioni (1,6 milioni) 
  • La Trota - 204 mila euro (204 mila euro) - Ammesso con riserva
  • L'Avannotteria - 5,5 milioni (3 milioni) - Ammesso con riserva
  • Sicilittica - 501 mila euro (501 mila euro)

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Patrizia Girardi

Amastuola Wine Resort

Crispiano (Ta)

4) Anche l'occhio vuole la sua parte

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search