Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 01 Febbraio 2020
di C.d.G.

Nel corso della giornata, intanto, si parla anche dell'aumento di capitale per VeronaFiere


(Andrea Sartori e Riccardo Cotarella)

di Emanuele Scarci

Aumento di capitale imminente per Veronafiere: servono per contribuire a dotare la società delle risorse necessarie per il processo d'internazionalizzazione, in primis del vino, e per l'ammodernamento e la digitalizzazione del quartiere scaligero. 

Le risorse necessarie annunciate nel piano industriale 2019/22 ammontano complessivamente a 105 milioni, di cui 30 rivenienti da un aumento di capitale. "A giorni ci vedremo con tutti i soci - annuncia il sindaco di Verona Federico Sboarina, a margine di Anteprima Amarone 2016 - e decideremo come procedere". Azionisti principali di Veronafiere sono il Comune di Verona (39,6% delle quote), Fondazione Cassa di Risparmio di Verona (24,1%), Camera di commercio di Verona (13%), Società Cattolica di Assicurazioni (7,1%) e Banco Bpm (7%). Le indiscrezioni indicano un Comune di Verona propenso a non sottoscrivere l'aumento di capitale e pilotare una crescita selettiva degli altri azionisti, garantendosi però il ruolo di azionista di riferimento. "Non è del tutto corretto - obietta Sboarina - La fiera è patrimonio della città e tale deve rimanere. Il Comune avrebbe le risorse per sottoscrivere l'aumento di capitale: abbiamo ceduto le quote di un altro asset. Si tratta ora di decidere quanto e dove allocare queste risorse. E dobbiamo decidere stando bene attenti a bilanciare le quote tra soci. Ma, nell’incontro imminente, definiremo tutto".


(L'intervento del ministro Teresa Bellanova)

Intanto nel primo giorno di Anteprima Amarone 2016, il Consorzio della Valpolicella ha confermato le anticipazioni di ieri di Cronache di Gusto (leggi questo articolo): il giro d’affari complessivo dell’Amarone è di circa 350 milioni di euro. Secondo Nomisma wine monitor l’Amarone performa, a valore, meglio del mercato tricolore, sia all’estero (+4% sul 2018) che in Italia, dove chiude con un +6,8% (+7,9% a volume). L’incidenza dell’export è ora del 62,4% a valore. “L’Amarone ha dimostrato di saper reagire bene – ha detto il presidente del Consorzio Andrea Sartori – in un anno in cui sulle piazze estere è aumentata la competizione al pari di congiunture negative e guerre commerciali. Serve ora lavorare sul prezzo medio, senz’altro un aspetto da migliorare in considerazione di un 2019 che ha visto prevalere la crescita dei volumi esportati (+7,2%) su quella del valore (+4%)”. Nel corso della manifestazione il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova ha rilanciato il tema della costituzione della cabina di regia del vino a fini strategici, ma per una maggiore semplificazione normativa. Infine, sui temuti dazi americani sul vino, l’eurodeputato Paolo De Castro ha rivelato che mercoledì 5 febbraio la presidente della commissione dell'Unione europea, Ursula von der Leyen, andrà a Washington per incontrare il presidente Donald Trump con l’obiettivo di scongiurare l’escalation delle tariffe aggiuntive. L’ultima occasione per evitare il disastro dei dazi a carosello.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search