Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi

Andrea Camaschella

Marina V. Carrera

Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone

Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri

Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi

Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri

Enzo Raneri

Mauro Ricci

Emanuele Scarci

Marco Sciarrini

Sara Spanò

Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli

Maristella Vita

Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 29 Agosto 2019
di C.d.G.

Piace e convince sempre di più il "food to go",ovvero il cibo confezionato da portare via (ready-to-eat) da acquistare in supermercati e ipermercati. 

Nel 2018, secondo l'Osservatorio Immagino Nielsen Gs1 Italy, le vendite in Italia sono aumentate del +12,3% rispetto all'anno precedente, arrivando a superare 1,3 miliardi di euro. Il motivo del successo - spiegano gli analisti - è individuato nel fatto che il "food to go" è veloce e pratico da consumare ovunque e riesce, acquistandolo al supermercato, a soddisfare ogni esigenza: dal consumatore vegano a quello intollerante al lattosio, dal salutista alla ricerca di un pasto light fino all'appassionato di sapori etnici (come sushi e falafel), anche certificati halal. Dal monitoraggio, effettuato nella Grande distribuzione organizzata (Gdo) su oltre 72.100 prodotti alimentari, emerge che un quarto del valore delle vendite è generato dai prodotti posizionati nel mondo del "free from", che accomuna il 22,4% dei prodotti a scaffale e registra il maggior tasso di crescita annua nelle vendite (+13,6%). 

Bene anche i prodotti legati al lifestyle, in particolare veg (+14,4% di vendite rispetto al 2017) e halal (+94,4%). Un 16,6% di vendite proviene poi dal 13,8% di prodotti che richiama l'italianità in etichetta e che ha registrato un aumento annuo del +3,9%. Vendite in crescita anche per i prodotti rich-in e per quelli adatti a chi soffre di intolleranze alimentari.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search