Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 19 Giugno 2019
di C.d.G.

Oltre 1,5 miliardi di bottiglie certificate per un controvalore di 6,3 miliardi di euro; 220 denominazioni controllate pari al 42% del totale nazionale per una quota sulla produzione che sfiora il 50%. 

E' quanto emerge dall'Annual Report 2018, la fotografia sullo stato di salute del vino tricolore di qualità scattata da Valoritalia, società leader nelle attività di controllo su Docg, Doc e Igt. Tra gli altri dati lo studio segnala 47 mila campioni analizzati per circa 12 mila verifiche (30% in cantina, il 70% in campo); più di 1 miliardo di contrassegni gestiti; 330 mila determinazioni chimico analitiche effettuate con 2.812 commissioni di degustazione; 2.900 non conformità rilevate, delle quali poco meno di 300 classificate come gravi e segnalate all'Icqrf. "I dati contenuti in questo studio - ha dichiarato il presidente di Valoritalia, Francesco Liantonio - sono il risultato di una decisa crescita che in soli 10 anni dalla sua fondazione ha consentito alla società di affermarsi come il più importante player di riferimento nelle certificazioni dei vini di qualità". Si tratta di una macchina organizzativa che, con oltre 80 mila operatori accreditati, è oggi in grado di gestire 5 mila tipologie di vino appartenenti a 220 denominazioni distribuite su tutto il territorio. 

"Sul piano generale - ha precisato il direttore di Valoritalia, Giuseppe Liberatore - la viticultura è stata condizionata da una vendemmia 2017 molto scarsa, con inevitabili riflessi sull'andamento di mercato di un consistente numero di denominazioni. Tuttavia, lo scorso anno si è verificato un incremento di produzione sul 2017 pari a circa il 32%, ma con punte che in alcune Igt hanno superato il 50%. Più stabile è invece l'andamento riferito all'imbottigliato, che ha mostrato un incremento medio dell'1,5%".

C.d.G. 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giuseppe Molaro

Contaminazioni restaurant

Somma Vesuviana (Na)

4) Carota, bufala e pomodoro del Piennolo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search