Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 07 Agosto 2019
di C.d.G.


(Dino Scanavino, Antonino Cossentino, Matteo Paladino, Gian Marco Centinaio, Rosa Giovanna Castagna, Leonardo Taschetta)

"Abbiamo ottenuto un risultato che è un primo passo per la ripresa del comparto. Adesso vigileremo affinché dall'annuncio si passi all'azione in tempi brevi e scongiurare il pericolo di una nuova crisi dei prezzi". 

Lo ha dichiarato Antonino Cossentino, presidente della Cia Sicilia Occidentale, al termine dell'incontro avuto questa mattina a Roma con il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio. All'incontro hanno preso parte anche il presidente nazionale della Cia agricoltori italiani, Dino Scanavino, il presidente Cia Sicilia, Rosa Giovanna Castagna, il vice presidente Cia Sicilia Occidentale, Matteo Paladino, e i rappresentanti di alcune cantine cooperative della provincia di Trapani. Assente invece l'assessore regionale Edy Bandiera, trattenuto in Sicilia da impegni di governo. Bandiera nei giorni scorsi aveva aperto con la Cia Sicilia il tavolo di crisi regionale sul vino comune.

L'organizzazione che rappresenta i viticoltori delle province di Palermo e Trapani ha messo sul tavolo del ministero le sue richieste. A cominciare da un abbassamento delle rese per ettaro delle uve per il vino da tavola e da un maggiore controllo sulla reale produzione di uve destinate alla vinificazione di vino comune. Le grandi giacenze registrate negli ultimi anni, soprattutto in alcune regioni del nord e centro Italia, hanno ingolfato il mercato causando un crollo dei prezzi. Ad oggi i viticoltori per un litro di vino comune ricevono meno di 20 centesimi, un prezzo che non permette nemmeno di rientrare dalle spese. "Il ministro - ha dichiarato ancora Cossentino - si è detto disponibile ad abbassare la resa dagli attuali 500 quintali per ettaro, stabilito dalla legge, a 300. La nostra richiesta era di 250, il risultato ottenuto è comunque soddisfacente. Adesso c'è un iter legislativo da seguire che si porterà via un po' di tempo, noi vigileremo affinché questa nuova norma possa essere operativa prima possibile perché un'altra annata così rischia di mettere fuori gioco per sempre centinaia di aziende dell'isola. Abbiamo anche ribadito la necessità che siano rafforzati ed estesi, in maniera capillare a tutto il territorio nazionale, i controlli anti frode: le cronache ci dicono che la pratica dello zuccheraggio è purtroppo ancora una piaga diffusa e va combattuta con ogni risorsa disponibile. Per uscire dallo stallo in questo momento sono necessari buonsenso e legalità ".

Dopo l’appuntamento con il ministro, la delegazione della Cia dopo pranzo ha incontrato i funzionari del ministero che si occuperanno della modifica legislativa, per illustrare e discutere nel dettaglio le proposte avanzate.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search