Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2018
di C.d.G.

Una esperienza emozionante la verticale di Guado al Tasso tenutasi oggi a Taormina Gourmet alla presenza dell'enologo Marco Ferrarese, braccio destro di Renzo Cotarella. 

Guado al Tasso è la storica tenuta di caccia e vacanza della famiglia Antinori. La struttura si trova al centro del cosiddetto 'anfiteatro bolgherese', dista circa 96 km da Firenze, ha 1000 ettari di cui 300 coltivati a vigna. In passato era un'area paludosa, il successo è arrivato negli ultimi 30 anni. La prima annata è stata imbottigliata nel 1990, senza l'ok del marchese Piero Antinori nulla va in bottiglia. Passione, perseveranza e pazienza, le 3 P sono il motto del marchese.

Le nostre degustazioni

Guado al Tasso 2001
Il blend 60% sauvignon, 30% merlot e 10% Sirah rimane tale fino al 2005. Complesso,balsamico, sensazioni di frutta e torrefazione di caffè. Un cavallo di razza, 17 anni e non sentirli, con tanto ancora da dire.

Guado al Tasso 2004
Colore rosso scuro, al naso sentore di cuoio bagnato e liquirizia. E' stata una buona annata, al palato è evidente la presenza del sottobosco, il tannino è intenso.

Guado al Tasso 2007
Cambia il blend: 57% cabernet sauvignon, merlot 30% e 10% cabernet franc. Viene data maggiore importanza alla nota vegetale anziché a quella fruttata. Si abbandona il sirah per sostituirlo con il cabernet franc. Elegante al naso, note balsamiche, tannino dolce. Il finale è molto lungo.

Guado al Tasso 2009
Annata calda fino a metà settembre. Più ampio e profondo nella complessità olfattiva. Sentori di ribes e lampone. La maturità del cabernet franc è quella giusta. Si avverte una esplosione di frutti neri e una piacevole mineralità. Tannino svolto ma elegante, suadente e setoso.

Guado al Tasso 2013
Annata discussa con vendemmia lunga. Evidente la nota vegetale senza perdere quella fruttata. I legni sono cambiati, tutti nuovi di origine francese. Elegante, armonico, ancora inespresso.

Annalucia Galeone

ALCUNE IMMAGINI DELLA VERTICALE







 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search